Taverna. Gregorio Ferrari eletto vicepresidente della Banca di credito del catanzarese

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Taverna. Gregorio Ferrari eletto vicepresidente della Banca di credito del catanzarese
Gregorio Ferrari
  09 luglio 2021 08:59

di CARMINE MUSTARI

Soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale di Taverna  per la nomina di Gregorio Ferrari a vicepresidente della Banca di credito del catanzarese.

Banner

Avvocato, già sindaco di Taverna, Ferrari è stato eletto di recente nel Cda dell’istituto di credito, composto tra l’altro dal presidente Ermanno Alfonsi, e dai membri del direttivo, Pietro Caglià, Giovanni Di Luise e Massimo Resina. Le Bcc, come si definiscono sinteticamente, sono banche locali, cooperative, mutualistiche. Operano in un territorio definito al servizio esclusivo delle comunità di cui sono, attraverso i soci, una espressione diretta, hanno la forma giuridica di società cooperative a mutualità prevalente, quindi, sono costituite da soci, persone fisiche o giuridiche, espressione delle comunità locali di riferimento.

Banner

Nelle Bcc sono attuate le regole di base delle cooperative, tra cui il principio del voto capitario (una testa un voto), e criteri particolari di destinazione degli utili (per le Bcc almeno il 70 per cento a riserva). Sono anche banche mutualistiche: in quanto erogano il credito prevalentemente nei confronti dei soci.

Banner

Il nuovo Cda della Banca del Catanzarese nasce dopo l’azzeramento della precedente governante e dovrà traghettare l’Istituto verso l’aggregazione con la Bcc del Vibonese, la Bcc di Cittanova e la Bcc del Crotonese. Il futuro soggetto bancario sarà uno dei più grandi del Mezzogiorno, con un capitale sociale da un miliardo di euro, presenza in 139 comuni, 31 sportelli, con oltre 50mila clienti e oltre 9mila soci e, dovrebbe diventare un caposaldo creditizio per supportare il fragile tessuto economico dell’area centrale calabrese, promuovendo la crescita e lo sviluppo sociale ed economico delle realtà locali. Di fatto, il processo di aggregazione è in corso sotto l’attenta direzione di Iccrea (Istituto Centrale del Credito Cooperativo) che ha posto ai vertici delle quattro banche persone di comprovata esperienza e professionalità, provenienti dal mondo del credito cooperativo e, per quanto riguarda la Banca del catanzarese, Ferrari costituisce l’unica espressione del territorio di riferimento nella governance attuale. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner