Ticket parcheggi della Cittadella regionale. Schipano e Baldari (Fp Cgil) insistono: "Caso anomalo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ticket parcheggi della Cittadella regionale. Schipano e Baldari (Fp Cgil) insistono: "Caso anomalo"
L'ingresso della Cittadella regionale
  29 aprile 2021 14:24

Il Segretario Aziendale FP CGIL Regione Calabria - Giunta Regionale Ferdinando Schipano e  Il Segretario Generale FP CGIL Calabria Alessandra Baldari scrivono alla Regione Calabria in merito all'Introduzione del ticket a pagamento per i parcheggi della Cittadella regionale e chiedono un incontro urgente.

La lettera è indirizzata al Presidente Regione Calabria f. f. Dott. Antonino Spirlì, all'Assessore Regionale alle Infrastrutture Ing. Domenica Catalfamo, al Dipartimento “Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità” Dirigente Generale Reggente Ing. Domenico Pallaria e per conoscenza al Sindaco del Comune di Catanzaro Dott. Sergio Abramo.

Banner

Il testo:

Banner

"La scrivente Organizzazione sindacale stigmatizza con forza l’assenza di riscontro da parte delle SS.LL. in riferimento alla richiesta di informazioni inerenti ad un accordo con il comune di Catanzaro per la cessione dell’area parcheggio antistante il palazzo denominato “Cittadella regionale”, secondo il quale, il comune di Catanzaro diventerebbe proprietario di quell’area e sarebbe orientato ad introdurre il pagamento di un ticket per tutti coloro i quali solitamente usufruiscono di quei parcheggi.

Banner

Come precedentemente esplicitato, questo ipotetico accordo, oltre che da un punto di vista morale ed etico, è discutibile anche dal punto di vista tecnico, infatti, venendo meno una intera area antistante l’intero immobile regionale, si ridurrebbe anche l’indice di edificabilità e, quindi, quel fabbricato sarebbe fuori norma. Basterebbe leggere la Legge Urbanistica, la quale prevede standard minimi da rispettare e i parametri urbanistici dello stesso comune di Catanzaro, i quali prevedono la realizzazione di un metro quadro di parcheggi per ogni 10 metri cubi di volume realizzato.

Inoltre, si tratta di un caso assolutamente anomalo in confronto, ad esempio, a situazioni in cui la Regione Calabria non si preoccupa proprio di salvaguardare i propri interessi immobiliari, come per l’Area della Magna Grecia di Catanzaro Lido, di proprietà della stessa Regione, data in concessione gratuita al comune di Catanzaro, o come per altri immobili regionali, uno su tutti, Palazzo Fazzari, mentre il Comune non usa lo stesso sistema di reciprocità. Pertanto, al fine di verificare tale la veridicità di tale vicenda, si chiede un urgente incontro con le SS.LL.

Preannunciando, in caso di ulteriore mancato riscontro, di procedere a tutela e salvaguardia degli interessi dei lavoratori. Cordiali saluti".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner