Transizione energetica, Marcellinara approva il protocollo con l’Unical

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Transizione energetica, Marcellinara approva il protocollo con l’Unical
Vittorio Scerbo, sindaco di Marcellinara
  01 giugno 2022 11:29

Anche il Comune di Marcellinara ha intrapreso la battaglia per conquistare l’indipendenza energetica dei territori, favorire la transizione energetica e lavorare verso la neutralità climatica contribuendo così anche al benessere dell’intera nazione.

Il Consiglio Comunale di Marcellinara ha approvato, all’unanimità, il Protocollo d’intesa con il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (DIMEG) dell’Università della Calabria per il supporto al processo di transizione ecologica ed energetica e la nascita di Comunità di Energia Rinnovabile nel Centro dell’Istmo.

Banner

Si tratta un primo importante passaggio, che lancia chiaro segnale per spingere verso un uso sempre più massiccio e sostenibile delle fonti rinnovabili al fine dell’abbandono dei combustibili fossili, con gli obbiettivi congiunti della neutralità climatica e dell’indipendenza energetica.   riconversione energetica.

Banner

Un processo che parte dal basso e che necessita il pieno coinvolgimento dei comuni di concerto con i cittadini per una nuova sensibilizzazione ambientale e un migliore uso delle risorse disponibili, a partire, appunto, da quelle rinnovabili.

Banner

“Gli eventi di questi primi mesi del 2022 – ha spiegato il Sindaco Vittorio Scerbo – hanno accelerato la consapevolezza che per rendere i consumi energetici più sostenibili, efficienti ed economici rimane una sola via da percorrere: l’impiego delle fonti rinnovabili rispetto a quelle fossili. In tempi di alti costi dell’energia, bisogna unire le forze, e quindi enti locali, cittadini, attività commerciali, imprese piccole e grandi, devono puntare a diventare ancora più comunità attraverso la realizzazione e la condivisione di impianti per la produzione a chilometro zero e l’autoconsumo di energia, sfruttando innanzitutto quella solare. Marcellinara – ha concluso Il Sindaco Vittorio Scerbo – vuole fare la sua parte e consentire alla comunità ed al territorio di darsi una nuova prospettiva di crescita, benessere e coesione sociale, grazie al qualificato supporto scientifico del DIMEG, e cogliendo le opportunità di finanziamento previste dal PNRR”.

“Marcellinara, con l’approvazione del protocollo, si aggiunge ai tanti comuni calabresi – ha evidenziato il Prof. Daniele Menniti, coordinatore scientifico del Gruppo di ricerca di sistemi elettrici per l’energia – che vogliono essere attori protagonisti di questa rivoluzione energetica che, dal basso, sta riposizionando il concetto stesso di comunità, che apre alle energie rinnovabili per l’autoproduzione e la condivisione dell’energia elettrica, consentendo, in una logica solidale e di giustizia sociale, ai cittadini, anche a chi non è in possesso impianti, di poter avere immediato beneficio economico e sociale da questa produzione di energia verde, per il risparmio in bolletta e la tutela massima dell’ambiente. Le comunità passano così dal consumo passivo di energia alla vera e propria produzione di energia attraverso le fonti rinnovabili, generando risorse economiche per lo sviluppo locale e contribuendo, in maniera forte, alla transizione energetica, ormai ineludibile”.

Attraverso il Protocollo d’intesa (al quale potranno seguire eventuali convenzioni attuative di dettaglio), il Comune di Marcellinara sarà ora supportato nelle attività di coinvolgimento dei propri cittadini al fine di renderli parte attiva del processo di transizione energetica, nelle attività di studio e ricerche finalizzata a raggiungere gli obiettivi programmati in ambito energetico e nella partecipazione bandi regionali, nazionali ed europei per il finanziamento di attività ed iniziative finalizzate allo sviluppo economico e sociale del territorio.

E per spiegare i vantaggi derivanti dalle comunità energetiche, il prossimo 24 giugno, presso il Comune di Marcellinara, è già stato programmato un incontro a tema aperto alla partecipazione di cittadini ed imprese.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner