Trasferimento fittizio di beni Catanzaro, operazione "Coccodrillo": chiesto il giudizio per 14 (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Trasferimento fittizio di beni Catanzaro, operazione "Coccodrillo": chiesto il giudizio per 14 (I NOMI)

  30 agosto 2021 13:30

E' il 15 ottobre 2021 la data fissata per l'udienza preliminare di uno stralcio dell'operazione "Coccodrillo", il blitz diretto dalla Dda di Catanzaro e condotta dal Gico della guardia di finanza del capoluogo di regione, che a marzo scorso ha evidenziato un quadro indiziario a carico di alcuni imprenditori catanzaresi, in ordine a plurimi reati di intestazione fittizia di beni, realizzati attraverso un sistema di società, formalmente intestate a terzi, e tuttavia dagli stessi controllate e gestite. Tutto questo, secondo gli inquirenti, allo scopo di sottrarre il proprio patrimonio aziendale all’adozione di prevedibili misure di prevenzione antimafia. 

Ora gli imputati sono 14: Antonio Capellupo (1975), Vitaliano Maria Fulciniti (1977), Pietro Garcea (1987), Francesco Iiritano (1991), Marika Lobello (1999), Vincenzo Pasquino (1961), Domenico Rotella (1978), Giuseppe Rotella (1968), Francesca Rotella (1972), Pasquale Torchia (1977), Pasquale Vespertini (1982), Anna Rita Vignarolo (1978), Caterina Garcea (1980), Luciano Vitale (1967). 

Compongono il collegio difensivo gli avvocati Vitaliano Leone, Giampiero Mellea, Andrea Gatto, Vittoria Aversa, Saverio Loiero, Iole Le Pera, Raffaele Bruno. A loro il compito adesso di replicare e fornire versione e letture alternative rispetto al quadro indiziario finora raccolto dalla Procura. L'ultima parola al giudice dell'udienza preliminare. (ed.cor.)

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner