Uguaglianza di genere: all’Umg di Catanzaro la due giorni sul pianeta ‘Donna’

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Uguaglianza di genere: all’Umg di Catanzaro la due giorni sul pianeta ‘Donna’

  22 aprile 2024 15:57

Questa mattina, nell’Auditorium dell’Ateneo, la prima giornata. Si replica domani con la sessione dal titolo “Votare per un migliore sviluppo dell’Europa”

di FRANCESCO IULIANO

Banner

Sensibilizzare gli studenti, i docenti, i professionisti e la cittadinanza ai temi del rispetto, della parità di genere e dell’inclusione.
E’ questo, in sintesi, l’obiettivo della due giorni dal titolo "A proposito di Donna: competenze tecniche e umane delle donne per un' Europa più produttiva”, organizzata dal Sistema Bibliotecario d’Ateneo in collaborazione con la Commissione Terza Missione dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, in programma nella giornata di oggi, lunedì 22 aprile e di domani, martedì 23, allestita presso l'Auditorium dell’Ateneo catanzarese.

Banner

Il convegno, promosso dalla Commissione Europea nell'ambito delle attività del Centro di Documentazione Europea (Cde) nel contesto dell’anno europeo delle competenze e delle Elezioni europee del 2024, è stato ideato, nel 2013, dall’associata di Pedagogia generale, Tiziana Iaquinta in collaborazione con l’ordinaria di Scienze e Tecniche dietetiche applicate, Tiziana Montalcini, e  con l’ordinaria di Economia degli intermediari finanziari, Annarita Trotta. 

Banner

Tra le aspettative dell’iniziativa, anche la necessità di stimolare all’acquisizione di specifiche competenze professionali e promuovere un’approfondita riflessione sull’importanza della presenza femminile nella gestione delle sfide complesse della società sia odierna che futura.
Due le sessioni previste nel programma della due giorni: “Competenze tecniche e umane delle donne per un’ Europa più Produttiva”, nella prima giornata e “Votare per un miglior sviluppo dell’Europa”, nella giornata conclusiva.

In apertura dei lavori, i saluti del Magnifico Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Gianni Cuda e della vicedirettrice  della rappresentanza in Italia della Commissione europea, Elena Grech.

“Oggi - ha commentato Gianni Cuda -  è una giornata molto importante per noi e per il nostro Ateneo, perché affrontiamo argomenti molto significativi: quello della donna e del suo ruolo nella vita e non soltanto nella Pubblica amministrazione. Purtroppo esiste ancora un divario non soltanto economico ma anche sociale fra la donna e l’uomo. Un gap che dovrebbe essere ridotto nel 2024 ma che invece, siamo sicuri non avverrà. Ecco allora che giornate come queste servono proprio per far comprendere quale sia l'importanza ed il valore aggiunto della donna che, inutile nascondercelo,  ha una  marcia in più. Nel lavoro hanno grande passione e maggiori competenze nonostante soffrano diversità in ambito economico anche a parità di impiego e di attività lavorativa”.

Il rettore, poi, spostando la questione ‘donna’ all’interno dell’ateneo, ha commentato dicendo che “è sotto gli occhi di tutti che la nostra popolazione universitaria è a maggioranza femminile. Un dato che la dice lunga sulla voglia e sul desiderio che le nostre giovani ragazze hanno di affermarsi attraverso lo studio, sia nella vita che nel lavoro. Da noi c’è una forte sensibilità tra i docenti ed anche in ambito amministrativo. Con molto compiacimento confermo che gran parte del mio team, dei miei collaboratori appartengono al sesso femminile. Un aspetto che porto avanti con orgoglio sottolineando il fatto che la mia scelta è una scelta basata esclusivamente sulla qualità e sul merito”.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner