Umg, entro l'8 agosto le iscrizioni ai corsi di dottorato di Medicina molecolare e traslazionale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Umg, entro l'8 agosto le iscrizioni ai corsi di dottorato di Medicina molecolare e traslazionale
Umg
  02 agosto 2022 18:39

Scade il prossimo lunedì 8 Agosto il termine ultimo per la presentazione di domande al bando di ammissione ai corsi di Dottorato di Ricerca dell’Ateneo Magna Graecia. Il XXXVIII ciclo vedrà ai nastri di partenza due nuovi corsi di Dottorato, il Dottorato di Ricerca in Medicina Molecolare ed il Dottorato di Ricerca in Medicina Traslazionale.

Entrambi i corsi sono stati recentemente accreditati dall’Agenzia Nazionale per la Valutazione Universitaria della Ricerca (ANVUR) e si caratterizzano per la forte innovatività ed interdisciplinarità.
Il Corso di Dottorato in Medicina Molecolare, coordinato dal Prof. Giovanni Cuda, Ordinario di Biologia Molecolare, è focalizzato sull’uso di approcci e metodologie multidisciplinari per lo studio delle basi molecolari delle malattie. Questo corso si pone l’ambizioso obiettivo di colmare il gap tra le scienze di base e gli aspetti clinici applicati nella formazione alla ricerca, promuovendo un forte scambio interdisciplinare. I progetti di ricerca coprono diversi aspetti della ricerca di base su patologie cronico-degenerative, malattie a genesi eredo-familiare, sullo sviluppo di modelli in vitro di patologie umane attraverso l’uso di cellule staminali, nonché sull’uso di tecnologie bioingegneristiche, fisiche e bioinformatiche a supporto della ricerca biomedica.

Banner

Il programma di studio di questo corso di dottorato è organizzato in modo da fornire ai dottorandi gli strumenti ottimali per l’apprendimento delle più moderne discipline e tecnologie (biologia e patologia molecolare, biochimica, genetica, bioinformatica, biofisica e bioingegneria). I dottorandi saranno tenuti a svolgere un progetto di ricerca di alto profilo in una delle suddette discipline, in un periodo di 3 anni. Durante il corso, essi saranno supportati da una supervisione rigorosa e continua, che darà loro la possibilità di raggiungere qualificati livelli di professionalità che potranno essere sfruttati per il prosieguo della propria carriera in ambito accademico, nel sistema della ricerca pubblico-privata, nell’industria biomedica e biotecnologica.
Il corso è articolato in due curricula:
1) Biotecnologie sperimentali in medicina: in questo curriculum saranno sviluppati progetti di ricerca per lo studio delle basi molecolari delle malattie, per lo sviluppo di approcci innovativi finalizzati alla generazione di nuovi strumenti biotecnologici per la diagnostica precoce e la terapia personalizzata
2) Tecnologie applicate alla medicina molecolare: in questo curriculum saranno sviluppati progetti di ricerca biomedica attraverso l’uso di metodi e tecnologie per la modellistica, simulazione e controllo di sistemi biologici, nonché la progettazione di dispositivi biomedicali innovativi basati sulle nanotecnologie.

Il Corso di Dottorato in Medicina Traslazionale, coordinato dal Prof. Pierosandro Tagliaferri, Ordinario di Oncologia Medica, è concepito per la formazione avanzata di personale dedicato alla progettazione e gestione dell’innovazione tecnologica e organizzativa nell’ambito delle missioni del PNRR M4C1, M4C2 ed MSC2. L’obbiettivo è la formazione di professionalità atte a guidare tale processo di innovazione dell’intero settore dell’offerta biomedica sia in ambito pubblico che aziendale, in termini di conoscenza tecnologica e degli aspetti formali regolatori europei e di sostenibilità economica e sociale. Specifico riferimento sarà dato agli standard di good manufacturing practice (GMP), good laboratory practice (GLP) e good clinical practice (GCP) nonché ai processi di sviluppo e di approvazione di nuovi presidi diagnostici e terapeutici ed alle più innovative metodologie per l’analisi della evidenza e la costruzione di linee guida.
Il Dottorato ha una specifica concezione interdisciplinare e si rivolge a laureati in discipline biomediche ed ingegneristiche. Le attività di ricerca si avvalgono di 800mq di spazio di laboratori per studi di biologia/genomica, imaging avanzato e biomeccatronica ed è previsto un programma di forte internazionalizzazione.
Gli obiettivi del corso di dottorato sono declinati nei due curricula: 1) Medicina di Precisione e Teranostica; 2) Tecnologie Biomediche Avanzate.
Questi curricula sono caratterizzati da una vision ed una metodologia comune, pur nella diversità dei saperi propri della medicina traslazionale per il primo e della bioingegneria per il secondo.

Informazioni specifiche per le iscrizioni al corso e la relativa scelta del curriculum e del progetto formativo sono disponibili sul sito http://web.unicz.it/it/news/97122/bando-di-selezione-per-l-assegnazione-di-borse-di-studio-di-dottorato-di-ricerca-a-a-2022-2023-area-biomedica-farmacologica.

Banner

 
 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner