Un gruppo di docenti calabresi impugna un'ordinanza del Ministero dell'Istruzione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Un gruppo di docenti calabresi impugna un'ordinanza del Ministero dell'Istruzione
L'avvocato Francesco Pitaro
  28 giugno 2022 19:47

Un gruppo di docenti calabresi, per il tramite dell’Avv. Francesco Pitaro, ha proposto ricorso al Tar Lazio contro il Ministero dell’Istruzione per l’annullamento dell’Ordinanza N. 112 del 6/5/2022 nella parte in cui, con riferimento a coloro che hanno conseguito il titolo abilitante all’estero, pur ammettendoli con riserva in graduatoria, non permette loro la stipula del contratto.

Nel ricorso i docenti/ricorrenti hanno censurato sotto molteplici profili la detta Ordinanza, in particolare segnalando la violazione della normativa sul riconoscimento del titolo conseguito all’estero, il vizio della disparità di trattamento, eccesso di potere per contraddittorietà e il difetto di motivazione.

Banner

Inoltre, l’Avv. Francesco Pitaro ha evidenziato la violazione dell’istituto della riserva e ciò in quanto la riserva è lo strumento che parifica a tutti gli effetti gli ammessi con riserva agli ammessi senza riserva, nonché la violazione del diritto al lavoro, costituzionalmente previsto e protetto, e ciò perché a causa della detta ordinanza ai ricorrenti/docenti, nonostante siano in possesso del titolo abilitante, viene impedito di stipulare il contratto.

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner