"Un tempo in un borgo – Sapori e Mestieri”, tutto pronto a Sersale per l'attesissimo evento.

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images  "Un tempo in un borgo – Sapori e Mestieri”, tutto pronto a Sersale per  l'attesissimo evento.
Locandina
  03 agosto 2019 15:13

Di Francesca Froio

Tutto pronto per domani, domenica 4 agosto, quando nella Città di Sersale si darà il via ad uno degli appuntamenti più attesi da tutto il comprensorio e non solo, quello con la manifestazione “Un tempo in un borgo – Sapori e Mestieri”.

Banner

L’iniziativa, giunta alla sua XVII, riprenderà quest’anno, dopo un anno di sosta dovuta a cause maggiori, con attrattive sempre più ricche di idee e di valore.

Banner

“Di anno in anno non ci siamo fermarti, abbiamo continuato a lavorare e soprattutto a credere in questa manifestazione cara non solo ai cittadini sersalesi, ma al comprensorio che la circonda ed a tutti i turisti che la considerano ormai un appuntamento immancabile” – ha dichiarato Alessandro Galeano, presidente della ProLoco di Sersale.

Banner

Cinque i giorni dedicati quest’anno ad “Un tempo in un Borgo” che presenterà un programma vasto e pensato per tutte le età, ci saranno artisti di strada, serate musicali e soprattutto l’immancabile percorso fatto di storia, di tradizioni, di racconti e di incontri, fatto di radici lontane e legami con quella terra dal gusto magico ed accogliente che appartiene e contraddistingue la città di Sersale e la sua gente.

“L’idea è quella di raccontare i numerosi mestieri scomparsi con l’obiettivo di tutelarne la memoria e, perché no, di stimolarne la ripresa- ha dichiarato Alessandro Galeano - e puntiamo a farlo non solo attraverso il racconto, ma anche attraverso i sensi.  La vista potrà incantarsi davanti alle mostre che attraverseranno il paese riportandolo indietro nel tempo, l’udito potrà lasciarsi trasportare dai suoni tradizionali che allieteranno le serate e gli stand enogastronomici avranno il compito di guidare i presenti in un percorso di gusto legato alle antiche tradizioni culinarie, aspetto che inevitabilmente coinvolgerà anche l’olfatto, un senso particolarmente legato alla memoria”.

E proprio il voler conservare la memoria storica, che diventa storia di oggi, è il motore che anima tutti coloro che in sinergia lavorano da anni a questo progetto divenuto ormai un appuntamento immancabile.

 

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner