Università di Catanzaro, il neo Rettore Cuda: “Presto nuove strutture e nuovi corsi di studi”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Università di Catanzaro, il neo Rettore Cuda: “Presto nuove strutture e nuovi corsi di studi”

  30 giugno 2023 13:45

di CARLO MIGNOLLI

“Il nostro obiettivo e pilastro del nostro programma è una maggiore presenza dell’Università nella città e nel territorio, presenza alla quale teniamo molto”: con queste parole il Prof. Giovanni Cuda apre l’incontro con la stampa in cui sono stati presentati i nuovi Direttori di Dipartimento che entreranno in carica ad ottobre e rimarranno in carica fino al 2026: per il Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche è stato eletto Arturo Pujia, ordinario di Scienze e Tecniche dietetiche e Direttore della Scuola di specializzazione in Scienze dell'alimentazione, mentre Pasquale Mastroroberto, ordinario di Chirurgia cardiaca, per il Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica. Francesco Luzza, ordinario di Gastrologia, resta al Dipartimento di Scienze della Salute. Infine alla guida del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia la neoeletta è Aquila Villella, ordinaria di Diritto privato.

Banner

Il neo Rettore Cuda dichiara: “Il nostro obiettivo e pilastro del nostro programma è una maggiore presenza dell’università nella città e nel territorio, presenza alla quale teniamo molto. Chiedo alla città che ci sia una reciprocità, è una strada che dobbiamo percorrere insieme e trovare un punto di contatto in cui le nostre competenze siano al servizio della città e viceversa. L’Ateneo deve svilupparsi, deve crescere e stiamo ragionando sull’introduzione di nuovi corsi, rendendo anche quelli che già sono presenti ancora più attrattivi. I rapporti con la rete universitaria calabrese sono ottimali, sarà un rapporto di collaborazione in cui cercheremo di migliorare insieme e ci sarà una sana competizione non solo con gli Atenei calabresi, ma anche quelli nazionali. In merito all’Azienda Ospedaliera Dulbecco dovremo lavorare molto affinché le competenze e la qualità dei colleghi dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio insieme a quelli di Materdomini, possano integrarsi e lavorare insieme: è una sfida importante su cui si gioca il futuro del nostro Ateneo. Da parte nostra metteremo tutto quello che è nelle nostre possibilità per garantire un’offerta di qualità ai nostri studenti".

Banner

Banner

Pujia, da parte sua, ha sottolineato il grandissimo consenso ottenuto, superiore al 95%, e si è detto onorato e carico di responsabilità per il ruolo che andrà a ricoprire. Ha inoltre invitato la stampa ad aiutare a evidenziare le eccellenze dell'Università, sperando nel loro sostegno nel corso degli anni. Riguardo ai nuovi locali ha affermato che il Presidente Occhiuto ha garantito il finanziamento di progetti da parte della Regione, sebbene il reclutamento di personale possa rappresentare una possibile sfida.

Mastroroberto ha espresso fiducia nel processo di integrazione dell'Azienda Ospedaliera Dulbecco e ha sottolineato l'importanza di coltivare e formare i giovani, al fine di migliorare la qualità della ricerca. Ha inoltre evidenziato che l'Università contribuisce alla creazione di posti di lavoro ed è aperta verso il territorio, ma ha sottolineato la necessità di un impegno politico e di finanziamenti adeguati per raggiungere il pieno potenziale.

Luzza tiene a precisare che l'obiettivo principale è quello di far rinascere la facoltà di veterinaria, inattiva da più di dieci anni, mettendo in luce la necessità di un'edilizia sanitaria nel campus universitario, nonché di un incremento dei finanziamenti. Sebbene abbia notato la presenza di una volontà politica in tal senso, attualmente non sono state pianificate azioni concrete.

Infine, Villella ha affermato che il Dipartimento che rappresenta parte da una posizione di eccellenza, ma ha sottolineato la necessità di lavorare costantemente per confermarsi e mantenere alta la qualità della ricerca.

Il Rettore conclude la conferenza stampa rispondendo ad una domanda sulla seconda facoltà di medicina a Cosenza: “Non siamo preoccupati, anzi siamo stimolato ad essere sempre più competitivi per garantire una buona offerta ai nostri studenti”.

L'Università Magna Graecia di Catanzaro si prepara, dunque, a un nuovo mandato con nuovi Direttori di Dipartimento, che si impegneranno a promuovere l'eccellenza accademica, la ricerca di alta qualità e una maggiore integrazione con il territorio. L'impegno dell'Università nel fornire un'istruzione di qualità e contribuire allo sviluppo regionale rappresenta una sfida significativa, ma con il sostegno della comunità e delle istituzioni locali, l'Ateneo si prefigge di raggiungere importanti risultati nei prossimi anni.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner