Us Catanzaro 1929, al "Blanca Cruz" per la cena sociale dei giallorossi

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, al "Blanca Cruz" per la cena sociale dei giallorossi

  21 agosto 2021 17:43

Un momento di condivisione, da un lato per vivere in spensieratezza gli ultimi giorni che precedono l’inizio del campionato; dall’altro per meglio conoscere le bellezze della nostra costa, tra le quali “Caminia” un fiore all’occhiello tra le località turistiche catanzaresi.

Così su invito dell’imprenditore Massimo Stirparo, l’US Catanzaro – dirigenti, atleti e staff tecnico – si sono ritrovati al “Blanca Cruz” per una gustosa cena preceduta da un momento di incontro che si è svolto nell’anfiteatro della struttura.

Banner

E’ stata la giornalista Giusy Armone, per conto dell’Associazione “Ka’minia”, ad illustrare i progetti culturali che in questa fascia di costa ionica si stanno portando avanti. In particolare, Armone ha spiegato ai calciatori e a tutti i presenti le tante iniziative del “MU.MA.K” (Museo del Mare Kaminia) legate alla valorizzazione del patrimonio naturalistico attraverso l’arte.

Banner

Iniziative che oltre a intercettare i turisti coinvolgono diverse scolaresche provenienti anche da fuori regione.

Banner

E’ stato poi Stirparo a fare gli onori di casa, lodando l’azione del presidente Floriano Noto “che, in questi anni – ha detto – ha manifestato tenacia, senza lasciarsi scoraggiare e allestendo, per questa nuova stagione, una compagine di tutto rispetto che, speriamo, possa centrare gli obiettivi prefissati”.

Da parte sua, il presidente Noto ha ringraziato Stirparo per l’invito. “Massimo – ha sottolineato – è un imprenditore che si è fatto da sé ed oggi è uno dei più importanti nel settore della ristorazione e del turismo. Il suo è l’esempio della perseveranza, dell’umiltà e della forza di volontà che tutto può: si tratta di doti che fanno la differenza anche in un atleta e che, sono certo, posseggono tutti i ragazzi del nostro gruppo”.

Per conto della squadra ha preso la parola il capitano, Luca Martinelli, che ha ringraziato tutti per l’accoglienza.

“Ha ragione il presidente – ha affermato – perseveranza e forza di volontà appartengono a me e ai miei compagni e faremo di tutto, quest’anno, per regalarci e regalare al popolo giallorosso la più bella delle soddisfazioni, in modo da gioire tutti insieme”.

Alla fine cori da stadio, applausi e gli immancabili selfie, in un’atmosfera di grande entusiasmo per i colori giallorossi che ha contagiato anche gli ospiti della struttura provenienti da altre regioni.

a.a.p.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner