Us Catanzaro 1929, Auteri: "E' vero, ci siamo persi anche nei piccoli dettagli ma il gruppo ha grandi qualità" (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, Auteri: "E' vero, ci siamo persi anche nei piccoli dettagli ma il gruppo ha grandi qualità" (VIDEO)
Gaetano Auteri, in sala stampa al termine della partita contro il Rieti
  05 ottobre 2019 21:15

ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

“Mi auguro che ciò di cui abbiamo parlato in questi giorni sarà messo in pratica”. Esordisce così il tecnico del Catanzaro Gaetano Auteri, nella sala stampa dello stadio Ceravolo. “E’ una squadra con due facce diverse: una in casa e una in trasferta e questo atteggiamento non va bene”. Molto chiaro Auteri nell’analisi relativa sull’andamento del Catanzaro uscito sconfitto da Viterbo e Caserta.
“Bisogna intervenire anche sui piccoli dettagli. Anche lì ci siamo persi perfino nella scelta delle scarpette. Ma ora occorre serenità e tranquillità a una presa di coscienza di quello anche abbiamo detto.

Banner

Parole che comunque avevamo già ribadito dopo il Rieti e che non sono state recepite nel modo giusto. Questo è il nostro tallone d’Achille, il nostro limite”.
Sulla trasferta di Monopoli il mister ha detto che anche in quell’occasione “abbiamo fatto una partita diversa e siamo anche andati in difficoltà ma siamo stati bravi a tenere botta e vincere la gara”.
Auteri è teso ma è convinto “che il gruppo ora abbia recepito questi argomenti. Certo, lo credevo anche dopo il Rieti ma non è andata così. Qualcuno tra quelli meno esperti evidentemente ha bisogno di prendere facciate per acquisire coscienza e per capire com’è la realtà. La capacità di soffrire tutti insieme e stare attenti perché poi abbiamo le qualità per fare bene. Quasi sempre è così. Un dei doveri di un allenatore che sta a contatto con i giocatori tutti i giorni è quello di valorizzare le risorse che ha. Non ho mai pensato di essere vincolato dall’aspetto tattico. Potremmo anche cambiare ma dipende dalle condizioni di alcuni giocatori. Dallo stato di forma. Tocca lavorare su un contesto di gruppo. De Risio sta bene il suo percorso di lavoro continuo e si è fermato poco. Per Favalli e Statella il discorso è diverso”. Il suo percorso di lavoro “non è fatto di continuità. Stessa cosa per Favalli. Abbiamo situazioni un pochino non ottimali ma non si vince con i numeri ma si vice dimostrando di essere superiori all’avversario. Siamo alla settima giornata di campionato – ha osservato il mister - a guai se qualcuno avesse sentenziato su che cosa. La squadra si sostiene e di acqua sotto i ponti ne deve passare tanta. Dobbiamo imparare a crescere tutti insieme. Non dobbiamo fare i tifosi del prima e del dopo ma del durante – fa notare un pungente Auteri -”.

Banner

Sull’avversario di domani il mister ha detto che “si tratta di un club che ha portato avanti il progetto dell’anno passato togliendo alcuni giocatori e prendendone altri come con Vazuqez e Perez. E’ un organico tosto che lo sta dimostrando anche con i risultati. E cmq – ha sottolineato il mister - non ci sentiamo superiori agli altri ma conosciamo le nostre qualità. Mi auguro che l’atteggiamento dei ragazzi sia pessimo nel senso di avere presenza mentale e determinazione”.

Banner

Nessuna indiscrezione sulla formazione ma a questo punto spazio alle ipotesi anche suggestive. Ad esempio, Riggio potrebbe tornare al suo posto di centrale e Martinelli nuovamente a sinistra (al posto di Quaranta) con Celiento a destra. De Risio (al posto di Risolo) riprenderebbe la sua posizione a centrocampo accanto a Maita, supportato da Casoli sulla destra e magari Favalli o Pinna (?) a sinistra, al posto di Nicoletti. In avanti è facile ipotizzare il rientro di Fischnaller a sinistra, dall’altra parte Kanoute e al centro Nicastro.

Virtus Francavilla La compagine pugliese allenata da Brunello Trocini cercherà ancora una volta di rovinare la festa alle aquile. Si presenterà con un bel 3-5-2 composto da Poluzzi in porta, Tiritiello in difesa che, insieme a Delvino e Caporale completeranno il pacchetto arretrato. A centrocampo, invece, spazio ad Albertini e Nunzella sulle fasce, mentre sui tre centrali c’è ancora qualche dubbio ma con buona probabilità dovrebbero giocare Gigliotti, Zenuni e Bovo. In avanti, la coppia Vazuqez-Perez.

Inizio della gara valida per l'ottava giornata del campionato di serie C, girone C, alle 17 e 30. Arbitro dell’incontro, Paride Tremolada di Monza, supportato dagli assistenti Nuzzi di Valdarno e Garzelli di Livorno.
Il tempo non promette nulla di buono e infatti la prevendita non ha fatto registrare grandi numeri ma il Ceravolo c’è.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner