Us Catanzaro 1929, ecco Cianci: "Farò la guerra per questa maglia". Il ds Foresti: "Felicissimo del lavoro fatto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, ecco Cianci: "Farò la guerra per questa maglia". Il ds Foresti: "Felicissimo del lavoro fatto"
L'attaccante Pietro e Cianci e il direttore generale Diego Foresti
  13 agosto 2021 18:36

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

“Voglio ringraziare il presidente Noto, il direttore, i miei procuratori e il mio manager. È stata una trattativa durissima e personalmente ne ho sofferto molto. Ora sono qui e non vedo l’ora di ricambiare la fiducia. L’importante è mettere tutto da parte dopo 25 giorni durissimi e non vedo l’ora di aggregarmi al gruppo. Il 19 mi unirò alla squadra”.

Banner

Sono le parole di Pietro Cianci, nuovo centravanti del Catanzaro, presentato alla stampa oggi pomeriggio nella sede di via Gioacchino da Fiore.

Banner

Poi dice: “Appena arrivato a Bari ho avuto problemi al piede. Dovevo stare fermo 25 giorni ma dopo poco mi sono buttato in campo perché per la squadra sono disposto a buttare l’anima. Sono stati mesi difficili e il piede non mi ha dato tregua. Prima dei play-off ho fatto punture di ozono e sto bene. Ora sono un giocatore del Catanzaro e farò la guerra per questa maglia. Mi manca solo il ritmo della partita per stare entrare in forma”. 
E chiude: Posso fare anche zero gol ma spero che il Catanzaro vinca”. 

Banner

Prima di lui il direttore generale Diego Foresti ha voluto parlare ad ampio raggio: “Siamo stata la società più attiva sul mercato insieme al Modena. Acquistare giocatori come Pietro Cianci di questi tempi non è affatto facile. Ma si può fare solo grazie ad una proprietà importante come la nostra. Abbiamo chiuso operazioni di alto rango. Siamo estremamente felici di aver definito un affare così complesso. È chiaro che poi dipenderà da lui. Il giocatore ha sempre voluto fortemente Catanzaro e siamo sempre stati in contatto con il suo procuratore Giovanni Tateo. Ringrazio il Sassuolo, l’amministratore delegato Carnevali e il responsabile Palmieri. Si sono messi a disposizione”.

E poi ancora: “Il nostro calciomercato con Cianci si chiude. Quello che dovevamo fare lo abbiamo fatto. Faccio i complimenti al direttore sportivo Alfio Pelliccioni per il lavoro. Abbiamo fatto tanto e sul fronte offensivo siamo molto competitivi. Schimmenti sarà aggregato in prima squadra, malgrado le sirene da una squadra di Serie A. Curiale è sul mercato perché non rientra nei piani tecnici ma ad oggi è qui. Il transfert di Romagnoli arriverà a momenti. Megna farà il ritiro con il Sassuolo. E’ un ragazzo eccezionale. Andrà a Sassuolo in prestito con diritto di riscatto. 
Ad oggi è tutto positivo e chi non c’è non può capire. Questa città mi ha inculcato grandi cose.

E informa: “Nei prossimi giorni inizieremo con la campagna abbonamenti. Non abbiamo avuto ancora certezze dalla Lega ma sicuramente avremo una buona percentuale. Spero che la città risponda perché anche noi avremo bisogno di entusiasmo e anche i ragazzi capiranno dove sono arrivati. Se remeremo tutti nella stessa direzione penso che ci toglieremo tante soddisfazioni”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner