Us Catanzaro 1929, il tecnico Calabro prima della gara con la Turris: "Bisogna dare il massimo senza pensare ai risultati delle altre"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, il tecnico Calabro prima della gara con la Turris: "Bisogna dare il massimo senza pensare ai risultati delle altre"
Il tecnico Calabro durante l'allenamento
  27 marzo 2021 18:22

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Seguirà la gara contro la Turris dalla tribuna, Antonio Calabro, considerata la squalifica che lo ha costretto a un turno di stop. Ma i suoi ragazzi sanno cosa dovranno fare in campo: lottare su ogni pallone, con sacrifico, per dare continuità a una striscia di risultati che ha portato il Catanzaro al terzo posto in classifica.

Banner

Così non c’è spazio per far calcoli: "L’unica cosa che conta – afferma – è andare forte per tutta la partita, dando il massimo, senza pensare a ciò che faranno gli altri ma solo a noi stessi. Mancano ancora tante giornate: potremmo arrivare secondi o ottavi. Piuttosto – prosegue – sono amareggiato per non poter sedere in panchina. Tra l’altro la squalifica è arrivata un po’ a sorpresa sia perché, a Cava, nessuno mi ha fatto presente niente e sia perché la bestemmia non rientra nel mio costume. Tuttavia – aggiunge – so che i miei ragazzi sono ormai consapevoli dell’atteggiamento che mi piace vedere sul terreno di gioco e staranno "sul pezzo" in ogni momento della gara".

Banner

Una partita difficile quella contro i campani alla ricerca di punti salvezza dopo una partenza a razzo.

Banner

"Ecco perché – prosegue il mister – schiererò la migliore formazione possibile. Non possiamo permetterci di fare altri ragionamenti".

Sulle defezioni a centrocampo il tecnico è consapevole che soprattutto "è difficile fare a meno delle caratteristiche di Corapi, ma per fortuna abbiamo i sostituti naturali. Ciò che conta è la giusta mentalità: solo così potremo sopperire alle assenze che, nell’arco di un campionato, sono fisiologiche".

A proposito di Corapi, il capitano giallorosso dovrebbe ritornare in campo tra un mese. A chi gli domanda se il 3-5-2 con Di Massimo mezzala possa essere la soluzione che garantisce più equilibrio, risponde: "Non mi baso molto sui numeri, quelli servono più che altro ai giornalisti. Io do delle posizioni iniziali. Poi ognuno occuperà gli spazi che si trovano nel corso della gara e che cambiano sempre nel corso della partita".

Lutto in casa Turris E’ una giornata di forte dolore e sgomento in casa Turris. Staff dirigenziale, staff tecnico, calciatori e collaboratori tutti della società si stringono attorno al dolore che ha colpito la famiglia del presidente Antonio Colantonio per la dipartita della cara suocera.

La squadra, in occasione della gara di domani contro il Catanzaro, scenderà in campo con il lutto al braccio.

Dal canto suo il tecnico dei corallini, Bruno Caneo, afferma: "Incontriamo una squadra costruita per vincere il campionato e lottare per le prime posizioni. Sicuramente contro il Catania abbiamo fatto il nostro, dando buona sostanza e buona qualità di gioco nella fase offensiva. Dobbiamo abbinare queste due condizioni: se riusciamo a farlo, faremo bene anche contro il Catanzaro. La disponibilità di tutto il gruppo è molto alta e quindi la qualità e l’impegno degli allenamenti si può vedere anche nei confronti di una partita vera".

Mister Caneo fa il punto della situazione e spiega che tipo di gara si aspetta: "Recuperiamo Esempio e Carannante, perdiamo Loreto. Ma son sicuro di fare una gran partita perché i nostri stimoli devono essere molto più alti di quelli del Catanzaro. Per noi è vita, per loro è soddisfazione. Dobbiamo prendere la partita con i giusti modi, cercando di gestire bene la fase difensiva perché giocheremo una gara d’attesa. Loro sanno palleggiare molto bene e quindi cercheremo di sfruttare ogni minimo errore".

SERIE C GIRONE C – GIORNATA 33

TURRIS vs CATANZARO in programma domenica 28 marzo alle ore 17.30 allo stadio "Amerigo Liguori" di Torre del Greco (la gara, oltre che sulla piattaforma Eleven Sports, sarà trasmessa in diretta anche da Sky Sport al canale 253).

Arbitro dell’incontro: Luca Angelucci di Foligno; assistenti: Alberto Zampese di Bassano del Grappa e Lucia Abruzzese di Foggia; quarto ufficiale: Fabio Natilla di Molfetta

CONVOCATI

TURRIS

All’esito della seduta di rifinitura effettuata allo stadio "Liguori", sono 26 i calciatori a disposizione del tecnico Caneo.

All’interno del gruppo, che da questo pomeriggio è in ritiro pre-partita, sarà indisponibile il solo Loreto (squalificato), non convocato insieme al giovane portiere Barone. Recuperati il difensore Esempio ed il centrocampista Carannante.

Portieri: Abagnale, Lonoce.

Difensori: D’Ignazio, Di Nunzio, Esempio, Ferretti, Lame, Lorenzini, Pitzalis, Rainone.

Centrocampisti: Brandi, Carannante, Da Dalt, Esposito, Fabiano, Franco, Romano, Signorelli, Tascone.

Attaccanti: Alma, Boiciuc, Giannone, Longo, Persano, Salazaro, Ventola.

CATANZARO

Mister Calabro ha convocato 23 giocatori per la sfida di domani contro la Turris. Il tecnico di Galatina dovrà fare a meno dello squalificato Baldassin, mentre rientra disponibile Andrea Risolo.

Portieri: 1. Mittica, 22. Branduani, 33. Di Gennaro

Difensori: 5. Martinelli, 13. Fazio, 14. Scognamillo, 16. Pierno, 19. Gatti, 20. Riccardi, 32. Garufo

Centrocampisti: 3. Contessa, 8. Verna, 10. Parlati, 21. Risolo, 27. Casoli, 34. Porcino

Attaccanti: 7. Curiale, 9. Jefferson, 15. Molinaro, 17. Evacuo, 18. Di Massimo, 25. Grillo, 29. Carlini

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner