Us Catanzaro 1929, la lunga attesa per la prima gara dei quarti di finale e il richiamo della tifoseria

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, la lunga attesa per la prima gara dei quarti di finale e il richiamo della tifoseria
Il direttore generale del Catanzaro Diego Foresti durante il sorteggio play-off svolto questa mattina nella sede della Legapro a Roma
  27 maggio 2021 20:17

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

La lunga è attesa è finita, il Catanzaro ora conosce il prossimo avversario del quarti di finale dei play-off di Serie C. La gara d'andata si giocherà allo stadio comunale "Città di Gorgonzola" con inizio alle ore 18 (in diretta su Rai sport) dove l'Albinoleffe disputa le partite casalinghe, in attesa delle costruzione del nuovo stadio a Zanica (Bg).

Banner

La gara di ritorno sarà disputata mercoledì 2 giugno con inizio alle 17.30 allo stadio "Nicola Ceravolo". Per quella data gli spalti saranno riaperti al pubblico secondo le norme previste dalla Lega.

Banner

Grande attesa per l'esordio dei giallorossi fermi quasi da un mese. Ne corso di questo lungo e snervante periodo il Catanzaro ha perso Andrea Risolo per un infortunio al metatarso avvenuto durante una seduta d'allenamento, ma ha avuto il tempo per recuperare Corapi e qualche altro elemento fuori condizione.

Banner

Intanto, oggi pomeriggio mister Calabro ha guidato la seduta di lavoro al Mirko Gullì. Tutti presenti tranne Risolo, mentre Garufo ha lavorato a parte, ma è rientrato Riccardi. Il capitano sta bene ma deve ancora recuperare del tutto a seguito dell'intervento chirurgico al ginocchio. Sarà compito del mister saperlo utilizzare nel modo migliore.

Sfatare il tabù dei play-off  E' l'impresa a cui è chiamato il Catanzaro di Antonio Calabro dopo ben 9 edizioni perse nel corso degli anni, tra cui spiccano le finali (al Ceravolo) con Sora, Acireale e Cisco Roma. Le altre edizioni sempre nella medesima categoria il Catanzaro le ha sciupate con Benevento (due volte) e Pescina. Successivamente, nel campionato di C1 ancora una volta è il Benevento a castigare le Aquile di Brevi e poi negli ultimi anni il Catanzaro di Auteri cede con la Feralpi Salò e il Potenza.

Un trend davvero funesto quello dei giallorossi nei play-off che fa paura solo a ricordarlo. Il Catanzaro di Calabro è chiamato ad una grande impresa che davvero potrebbe cancellare tutte le disavventure precedenti. Fra 3 giorni il campo dirà la sua.

 

 

 

 

 

 

 

Tifoseria a raccolta La “Curva Massimo Capraro” chiama a raccolta tutta la tifoseria “per dare il giusto tributo a questo gruppo coeso che ha saputo onorare la maglia rigenerando l’orgoglio di una città intera e per spingerlo fino alla vittoria”. Il raduno è fissato alle ore 15.00 al PoliGiovino

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner