Us Catanzaro 1929, Maita: "Derby molto impegnativo, andremo a giocarcela a viso aperto" (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, Maita: "Derby molto impegnativo, andremo a giocarcela a viso aperto" (VIDEO)
Mattia Maita
  09 ottobre 2019 19:05

ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Quinta stagione per Mattia Maita al Catanzaro e seconda con la fascia da capitano. Centrocampista centrale cresciuto proprio nel vivaio della Reggina ma sbocciato realmente proprio con le aquile. Davanti ai giornalisti si presenta tranquillo e consapevole della partita che la sua squadra andrà ad affrontare al Granillo.

Banner

“Il derby è un partita che si prepara da sola – attacca il classe ’94 di Messina - sappiamo che non sarà facile ma metteremo il massimo impegno. Andremo a giocarcela come sempre”. L’anno scorso fu una grande vittoria per 4-3 che fece venire il mal di testa al neo presidente Gallo ma quest’anno gli amaranto sembrano molto più forti e solidi con un allenatore di categoria davvero preparato.
“Il derby è sempre una partita a parte – osserva il play del Catanzaro - anche l’anno scorso stavano vivendo un momento di entusiasmo e non era per nulla facile così come non lo sarà quest’anno. Andremo a giocarcela”.

Banner

Poi aggiunge: “A Reggio sono cresciuto come calciatore e ritornare è sempre bello. Ci sarà la voglia di dominare la partita e secondo me sarà una bella gara”. Momento altalenante per il Catanzaro soprattutto in trasferta che Maita spiega così: Anche l’anno scorso abbiamo sofferto all’inizio del campionato ma quest’anno paghiamo la mancanza di conoscenza tra di noi perché ci sono numerosi giocatori nuovi. Supereremo anche questo”.

Banner

In casa tuttavia il Catanzaro è a punteggio pieno: ben quattro vittorie di fila. “Domenica scorsa – spiega Maita - abbiamo fatto una grande vittoria in rimonta sul Francavilla, squadra costruita per fare bene e non era affatto semplice”. Sabato prossimo si giocherà di fronte a circa 15mila spettatori e per il centrocampista centrale “è un ulteriore stimolo per portare a casa punti e andare a vincere. Ma come dice Allegri i campionati non si vincono né a settembre né a ottobre”.

Momento positivo anche per il giocatore che pareva dovesse lasciare Catanzaro per la serie B e invece è stato confermato a furor di popolo e gioca titolare.
“L’anno scorso ero molto più pronto ma questa estate ho avuto un sacco di problemi che grazie a dio ho risolto, ma ora cercherò di prendere sempre più forma. L’importante è il gruppo. Se dovessi togliere un giocatore alla Reggina mi viene in mente Reginaldo”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner