Us Catanzaro 1929, mister Calabro nel dopo la vittoria di Castellammare: "Stiamo facendo qualcosa di straordinario"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, mister Calabro nel dopo la vittoria di Castellammare: "Stiamo facendo qualcosa di straordinario"
Mister Calabro in sala stampa (foto di repertorio)
  21 aprile 2021 20:52

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Non era affatto semplice. Incontravamo una squadra che stava bene fisicamente e a livello di entusiasmo. Veniva da sei vittorie consecutive, di cui 5 fuori e una dentro, e 8 consecutive fuori casa. Numeri notevoli a livello realizzativo di una squadra importante".

Banner

Sono le parole del tecnico del Catanzaro Antonio Calabro dopo la vittoria di Castellammare di Stabia.

Banner

Poi dice: "Abbiamo pagato un pò inizialmente, soprattutto nel primo tempo per la stanchezza accumulata nella partita con il Catania riproponendo la stessa formazione, gioco forza. Nel secondo tempo questa leggera fatica si è trasformata in reattività. Siamo stati meglio con le gambe, più reattivi, più brillanti. Abbiamo tenuto bene il campo. Non era facile. Questa squadra riesce ad evidenziare le problematiche della partita ed affrontarle col giusto piglio".

Banner

E aggiunge: "C'è sempre da migliorare. Tutte le partite hanno delle difficoltà sia nel lungo periodo che nella stessa partita. Questa squadra riesce a superarle ed è un grande merito dei ragazzi. Una cosa molto importante da non sottovalutare oltre allo spirito di gruppo, la grinta, compattezza, cose basilari in una squadra, questa squadra muove bene nelle geometrie, nell'attenzione e nell'organizzazione. Oggi sono stati impeccabili".

Sulla posizione di Carlini chiarisce: "Carlini gioca più avanti di Di Massimo dalla trasferta di Palermo. Evidenziamo a livello tattico un arretramento di Di Massimo e un avanzamento di Carlini per far fare meno chilometraggio a Carlini e tenerlo più brillante sotto porta e per evitare a Di Massimo di cadere spesso nel tranello del fuorigioco. Giocando in linea con i difensori avversari era spesso in off-side. Costringendolo ad allargarsi in ampiezza avremmo tirato fuori il meglio di lui e di questo ne ha giovato tutta la squadra".

Per il resto devo fare i complimenti ai mie calciatori: 11 vittorie, 3 sconfitte e 3 pareggi sono veramente tanti nel girone di ritorno. Stiamo facendo qualcosa di straordinario ma penso che la continuità ci permette di dire la nostra anche per il secondo posto. Non ce l'aspettavamo e siamo andati oltre le più rosee aspettative ma non ci accontentiamo e vogliamo fare sempre meglio"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner