Us Catanzaro 1929, mister Vivarini prima della semifinale di Coppa Italia con il Padova: "Gara molto importante, dovremo giocare come se fosse un play-off"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, mister Vivarini prima della semifinale di Coppa Italia con il Padova: "Gara molto importante, dovremo giocare come se fosse un play-off"
Mister Vivarini nella sala stampa dello stadio "Ceravolo" (foto di repertorio)
  18 gennaio 2022 16:09

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Una decina di giocatori hanno lavorato molto molto bene e sono contento dell'assimilazione delle idee da mettere in campo".

Banner

Sono le parole di Mister Vincenzo Vivarini sul lavoro svolto in questi giorni caratterizzati da assenze per covid e altre ragioni, durante la conferenza stampa di questa mattina alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia di Serie C contro il Padova.

Banner

"La cosa importante è riprendere a giocare. Abbiamo lavorato in questi giorni con tanti problemi. Abbiamo avuto tante defezioni e qualche problemino fisico. Di mezzo c'è anche il covid e diversi giocatori che lo hanno avuto e lo hanno superato".

Banner

 Poi dice: "Crescita importante da parte di Vazquez e Cianci che mi hanno dato risposte importanti, ma in generale ho visto tutti attenti e precisi".

E ancora : "Quella di domani rientra nelle gare di alto livello e ci permetterebbe di evitare i preliminari andando in finale. Dobbiamo penderla come se fosse una gara di play-off. Ovvio che è una gara con grosse un'incognita perchè non giochiamo da tanto e bisogna testare un pò tutto ma si cercherà di ottenere il risultato. Dalla mia, è importante verificare i miglioramenti sui singoli giocatori per valutare la crescita generale".

Sollecitato sul calcio calciomercato osserva: "Non è una rivoluzione di gennaio, è un completamento di una squadra che si era rinnovata tanto a inizio anno e sono venuti meno alcuni ruoli e alcune caratteristiche che andavano colmate. Penso che la società abbia mantenuto le premesse su quanto mi aveva prospettato al mio arrivo. Ha fatto un mercato molto attento finalizzato alla ricerca delle caratteristiche che mancavano. Ora va tutto verificato sul campo".

Sulla partita di domani il mister non vuole "dare alibi a nessuno: dobbiamo andare oltre i nostri problemi. Vazquez è rientrato in squadra oggi e bisogna andarci con grande attenzione. Penso sarà della partita, ma la sua gestione deve essere fatta in modo accurato. Non ha i 90 minuti sulle gambe. Stesso discorso vale per Curiale, anche lui ha avuto fastidi agli adduttori. In questo reparto siamo un pò corti ma ora è importante trovare subito un equilibrio di squadra e sono sicuro che  troveremo profondità e la pericolosità".

E ancora: "Gatti è rientrato e ha fatto due giorni di lavoro con la squadra e mi è sembrato senza problemi ma non ha i novanta minuti. Carlini e Scognamillo sono rientrati oggi e non saranno della partita. Romagnoli 3 giorni fa, Verna idem idem. Penso che saranno convocati ma con i problemi che ci possono essere. Vediamo se si potranno sfruttare durante il match. Mentre Sounas e Bjarkason sono in condizione. L'islandese mi è sembrato brillante e con voglia di fare, Sounas deve ancora assumere ritmo partita ma possono scendere in campo".

E aggiunge: A centrocampo siamo completi, Welbeck e Verna sono giocatori di sostanza, con Sounas abbiamo completato. Con Bjarkason abbiamo coperto la fascia destra, potendo fare sia la mezz'ala che il quinto e sono sicuro che farà molto bene. Bisogna inserirli nel blocco squadra e nel discorso tattico ma son certo che riusciranno ad imporsi".

E sottolinea: "In avanti, sono molto contento di Vazquez e Cianci e vediamo come si chiuderà il mercato in questo reparto. Cinelli e Porcino fin quando sono in squadra sono utili e saranno della partita. Cinelli mi deve dare il massimo".

Capitolo giovani "Viotti è un attaccante di grande prospettiva e mi è piaciuto per la sua intelligenza calcistica e per il suo modo di stare in campo. Fisicamente ha grandi margini di miglioramenti. L'altro Primavera è Talarico, un ragazzo sveglio con buona gamba e speriamo che possano esordire".

E conclude. "Sui nuovi arrivi posso dire che Pietro Iemmello lo conosco da tanto e mi è sempre stato avversario. Sotto l'aspetto tecnico è una risorsa importante. Ha avuto qualche problemino nell'ultimo anno e vediamo se arriva".  

 

L'Us Catanzaro comunica di avere ceduto a titolo temporaneo alla Fidelis Andria il centrocampista classe ’96 Andrea Risolo.

È inoltre rientrato al Lecce, per risoluzione del prestito, il difensore classe 2001 Ilario Monterisi.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner