Us Catanzaro 1929, riprendono gli allenamenti a Giovino. Sul mercato il portiere resta una priorità

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, riprendono gli allenamenti a Giovino. Sul mercato il portiere resta una priorità
Us Catanzaro 1929 in allenamento a Giovino
  30 luglio 2019 21:24

ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Riprendono gli allenamenti al Mirko Gullì di Giovino in vista del primo match ufficiale del Catanzaro che affronterà proprio domenica prossima la Casertana per il primo turno della coppa Italia Tim Cup. Dopo tre giorni di relax utilissimi agli atleti per scaricare le fatiche di Moccone, da oggi pomeriggio tutti nuovamente al lavoro sul campo d’allenamento del quartiere marinaro. Ad accogliere la truppa giallorossa, un centinaio di sostenitori che già prima delle 17 si era sistemato sugli spalti della struttura sportiva per osservare il primo allenamento della stagione. Clima di serenità e di attesa tra i tifosi che sono già proiettati a domenica prossima. Il lavoro dei calciatori è stato organizzato in due gruppi. Uno in campo mentre l’altro in palestra, per la forza. Poi, corsetta tutti insieme. Domani doppia seduta, mattina e pomeriggio. Per i ragazzi di Auteri da ora in avanti si fa sul serio e sarà importante farsi trovare pronti alla chiamata del tecnico che fa giocare chi sta meglio.

Banner

Per quanto concerne la campagna abbonamenti lanciata dalla società che andrà avanti fino al 23 agosto si è raggiunta quota 655 tessere vendute. L’obiettivo minimo desiderato dal presidente Noto è di quota 2mila abbonati. Chissà se la tifoseria farà questo regalo al presidente o se al contrario preferisce attendere ancora qualche colpo di mercato prima di dare la fiducia totale alla compagine giallorossa.

Banner

Sul fronte mercato, invece, l’obiettivo principale resta sempre l’acquisto del portiere titolare e di un sostituto all’altezza. Solo dopo si valuterà come e dove arricchire l’organico con qualche pezzo pregiato che farà salire ancora di più l’asticella di una squadra già collaudata che ha chiuso il campionato conquistando un ottimo terzo posto in classifica ma disputando tuttavia un deludente play-off. Ma prima occhio al portiere, dunque, il cui nodo va sciolto molto presto e possibilmente prima del primo incontro ufficiale di coppa. Tanti i nomi che sono venuti fuori in questi giorni, ultimo dei quali risponde al nome di Adamonis della Lazio, portiere lituano seguito, almeno pare, proprio dal Catanzaro ma anche da altre squadre. In precedenza si era parlato di Pisseri dal Catania, Perucchini (se l’Empoli abbassa le pretese), Fulignati (ad un passo dalla firma ma poi nulla di fatto). Altri candidati sarebbero Gabriele Marchegiani, svincolato dopo il Gubbio, e Raffaele Di Gennaro, di proprietà dell’Inter. Ma ci sarebbe anche Alberto Pelagotti, svincolatosi dall’Arezzo. Insomma ancora tutta aperta la strada che conduce all’uomo che difenderà la porta delle aquile nella stagione 2019/2020. Nelle prossime ore la società chiuderà una di queste operazioni, o magari un’altra del tutto riservata, e renderà ufficiale il nome del futuro portiere del Catanzaro dopo l’addio di Furlan che ora veste la maglia rossoazzurra del Catania.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner