Us Catanzaro 1929, Sounas in sala stampa: "Siamo i più forti ma dobbiamo dimostrarlo sul campo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, Sounas in sala stampa: "Siamo i più forti ma dobbiamo dimostrarlo sul campo"
Dimitrios Sounas, centrocampista del Catanzaro
  13 ottobre 2022 09:42

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

“Il Catanzaro è molto competitivo, il gruppo è unito, sono tutti ragazzi straordinari e lavorano per la squadra ed è quello che porta il risultato finale”.

Banner

Sono le parole del centrocampista giallorosso Dimitrios Sounas.

Banner

“Il Catanzaro dell’anno scorso è molto simile a quello di quest’anno, speriamo di continuare così e portare più punti possibili a casa”.

Banner

Poi dice: “Scuramente la partita contro l’Andria non era semplice, si difendevano bassi molto bene e non riuscivamo a trovare lo spazio giusto per attaccare, poi però, ed è ciò che abbiamo migliorato quest’anno, con un paziente giro palla abbiamo trovato i varchi giusti ed è stato molto più semplice dopo il primo gol”.

E ancora: “Il Picerno è stata la squadra che ci ha messo più in difficoltà, una compagine con le idee chiare nella costruzione del gioco. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica ma poi il risultato è stato meritato. Non penso che ci sono partite facile, basti vedere Cerignola. Tutte le gare vanno affrontate allo stesso modo: il nostro obiettivo è quello di vincere e dare il massimo”.

Il trequartista greco assicura che “va tutto bene: ottima organizzazione e la cosa importante è che non ci sono problemi fuori dal terreno di gioco”.

Sul suo ruolo afferma: "Il mister mi chiede di attaccare più la profondità e di essere una mezz’ala molto offensiva. Il mio gol più bello? Quello col Padova, ma purtroppo è finita come sappiamo”.

Per questa ragione “avevamo la rabbia e la voglia di ripartire subito senza pensare al passato, e così è stato”.

Secondo Sounas, le rose di Perugia e Reggina con cui ha vinto il campionato "erano molto forti, ma penso che la nostra squadra sia la più forte di quelle tre e non credo che ci sia una squadra migliore di noi in questo girone: siamo i più forti ma dobbiamo dimostrarlo sul campo”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner