Us Catanzaro 1929, tutto pronto per il ritiro di Veronello

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, tutto pronto per il ritiro di Veronello
Il tecnico del Catanzaro Vivarini a colloquio con una rappresentanza degli ultras appollaiati sui gradoni dello stadio comunale "Ferrarizzi" di Sersale in occasione dell'amichevole di martedì scorso

Il tecnico di Ari vuole massima concentrazione in vista dei play-off

  05 maggio 2022 20:07

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Tutto pronto per la partenza in ritiro prima dell’esordio esterno ai Quarti di finale dei play-off di Serie C, in programma il 17 maggio. 

Banner

La truppa giallorossa domani si trasferirà in blocco nel centro sportivo di Veronello, per anni casa del Chievo e prima ancora dell’Hellas Verona, dove svolgerà cinque giorni di lavoro e un’amichevole con il Mantova, formazione del girone A.

Banner

Martinelli e compagni resteranno in Veneto fino a mercoledì prossimo giorno in cui è già fissato il volo del ritorno in città.

Banner

Mentre, venerdì 13 si consumerà il sorteggio per gli accoppiamenti della seconda fase nazionale che rivelerà il prossimo avversario delle Aquile.

Intanto, proseguono gli allenamenti al PoliGiovino. Il tecnico di Ari ha studiato a fondo il programma di lavoro e sta cercando di tenere alta la concentrazione.

Il mini-ritiro lontano da casa  servirà proprio a ritrovare la massima determinazione prima dei play-off: ora si fa sul serio! 

L’amichevole con il Sersale (squadra d’Eccellenza) ha rappresentato una buona sgambata ma un test non proprio attendibile di fronte ai tifosi. 

Certo, ha messo in mostra anche qualche buona individualità: su tutti l’islandese Bjarkason incitato dal pubblico e autore di una tripletta al pari di Bombagi, da qualche tempo tornato sotto i riflettori.

Bella prestazione anche per il giovanissimo Pipicella, protagonista un brillante secondo tempo e già da tempo aggregato nella prima squadra.

Del resto, clima sereno e grande attesa e curiosità per un Catanzaro che vuole far bene e dimostrare che se la può giocare con tutti alla pari.

È quello che vuole in primis la famiglia Noto che rispecchia le aspirazioni di una tifoseria vogliosa di successi e ben altri palcoscenici.

E lo vuole il gruppo squadra deciso e consapevole del grande lavoro fatto fino ad ora e convinto di poter arrivare fino in fondo.

Intanto, domenica prossima si disputeranno le gare d’andata tra le squadre del primo turno nazionale. 

Questi gli accoppiamenti: Pescara-Feralpi Salò, Monopoli-Cesena, Triestina-Palermo, Juventus under 23-Renate e Foggia-Entella.

Il ritorno si giocherà giovedì 12 maggio.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner