Us Catanzaro 1929, Vivarini alla vigilia del Padova: "Gara di grande equilibrio, ma dobbiamo imporre il nostro gioco"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, Vivarini alla vigilia del Padova: "Gara di grande equilibrio, ma dobbiamo imporre il nostro gioco"
Il tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini
  24 maggio 2022 22:06

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Domani dobbiamo essere bravi a imporci come squadra".

Banner

E' il commento del tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini alla vigilia della prima delle due gare di semifinale dei play-off di Serie C tra Catanzaro e Padova.

Banner

"Questa è senza dubbio una prima finale, sono due squadre attrezzatissime e società ambiziose con organici di tutto rispetto. L'abbiamo preparata in un paio di giorni e mi sarebbe piaciuto avere più tempo. Il Padova ha grandi individualità tecniche e di gamba. Sarà un match da affrontare con grande intelligenza".

Banner

Poi afferma: "Abbiamo lavorato su alcune contromisure adatte a loro, speriamo di farci valere".

Secondo il mister i veneti non saranno condizionati dalla sconfitta rimediata con la Juve: "Quando si perde - afferma - si vanno ricercare tutte le qualità, l'umiltà a l'applicazione. Dobbiamo essere bravi e imporci come squadra. A questo punto le squadre sono tutte forti e spero che venga fuori una grande gara. Abbiamo il nostro tifo che ci darà calore".

Sull'introduzione del Var dice: "Io sono favorevole. Ho perso una finale col Bari per un errore clamoroso dell'arbitro. Mi aspetto degli aiuti agli arbitri da parte della tecnologia e c'è bisogno di un pò di rodaggio".

E aggiunge: "Sarà una gara di grande equilibrio e non voglio scoprire i nostri piani. Sono due partite da affrontare con grande applicazione sotto l'aspetto tattico e degli atteggiamenti. Avete visto quanto è stato importante non concedere la profondità al Monopoli".

E su chi subentra a partita in corso sottolinea: "Chi entra porta a termine il risultato. Abbiamo messo molto a fuoco questo aspetto e tutti meritano di partire dall'inizio, ma con cinque cambi è diventato determinante per l'esito della gara"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner