Us Catanzaro, Vivarini emozionato dagli applausi del Barbera: "Palermo è una città di calcio"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro, Vivarini emozionato dagli applausi del Barbera: "Palermo è una città di calcio"
Vincenzo Vivarini, tecnico Us Catanzaro
  02 dicembre 2023 00:29

di FILIPPO COPPOLETTA

"I ragazzi sono stati davvero eccezionali, hanno interpretato la partita nel modo giusto, con qualità, sofferenza, applicazione, concentrazione. Penso che abbiamo fatto una gran partita". Sono queste le parole con cui esordisce il tecnico del Catanzaro, Vincenzo Vivarini a margine della straordinaria e storica vittoria dei suoi ragazzi al Barbera di Palermo. 

Banner

Per l'allenatore delle aquile catanzaresi, unico rammarico è rappresentato dal non essere riusciti a chiudere prima la gara nonostante le tante occasioni per arrotondare il risultato. A Vivarini va bene anche la sofferenza degli ultimi minuti di gioco sul pressing dei padroni di casa. "Dobbiamo imparare anche da questo, tutto viene messo nel sapere della squadra e ci fa ben sperare per il futuro" ha spiegato il tecnico giallorosso. 

Banner

Emozione da Vivarini nell'ascoltare l'omaggio dei circa 19 mila tifosi di casa nel lungo applauso tributato alla sua squadra. "Non avevo dubbi, Palermo è una città di calcio, che apprezza il bel gioco e li ho applauditi anche io: vedere questa sportività ti dà piacere, ci hanno gratificati" ha detto l'allenatore che ha voluto dedicare i tre punti alla squadra, allo staff ed in particolare a Luca Noto, figlio del Presidente Floriano, come regalo per il suo matrimonio. 

Dalla panchina ospite passiamo a quella di casa con Eugenio Corini che riconosce atteggiamento e volontà ai suoi nonostante la sconfitta rimediata tra le mura di casa in un periodo non proprio roseo che a detta del tecnico avrebbe influito sulla gara considerando la "maggiore leggerezza mentale" del Catanzaro. "La squadra ha cercato in ogni modo di pareggiare, per quello che avevamo a disposizione era il massimo che potevamo esprimere" ha affermato Corini. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner