Vaccinazioni e...dintorni. Benedetto...Figliuolo forse voleva dire: "in Calabria tutto andrà bene"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccinazioni e...dintorni. Benedetto...Figliuolo forse voleva dire: "in Calabria tutto andrà bene"

  27 marzo 2021 07:01

di ENZO COSENTINO

Bendetto…Figliuolo! Un “grazie”- esteso ovviamente all’ing. Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile che ha accompagnato il generale - se lo merita a conclusione del tour in Calabria: per aver dato segnali di ottimismo sulle potenzialità della nostra regione in fatto di vaccinazioni. E per aver assicurato che la Calabria  avrà quattro nuovi hub vaccinali.

Banner

I Calabresi apprezzeranno ma oramai sono sgamati e sino a quando non vedono realizzati concretamente i proclami, chiunque li faccia, sono come San Tommaso: vogliono -e ne hanno il diritto- toccare con mano. Se mi posso permettere - ma lo faccio lo stesso-  però qualcosa nelle comunicazione non ha proprio funzionato. Quel “suo” “tutto va bene in Calabria” ha fatto un pò stridore.

Benedetto…Figliuolo, forse, ai tanti nonnetti, agli operatori sanitari, ai tanti calabresi in attesa di vaccinarsi, voleva dire, “tutto andrà bene in Calabria”.  Un auspicio o una promessa. Oppure in separata sede ai suoi interlocutori ha dato gli ordini perentori con un banalizzato – mi passi il termine-: “datevi una mossa”?

Banner

Bedetto…Figliulo comunque i calabresi la ringraziano per la sua venuta tempestiva in Calabria. E’  un segnale importante. 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner