Vaccini Calabria. Campagna degli over 80 quasi in stallo, molto indietro nel Reggino

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini Calabria. Campagna degli over 80 quasi in stallo, molto indietro nel Reggino

L'andamento mensile della vaccinazione dei più anziani fa segnare un netto calo a partire tra maggio e giugno. A livello provinciale dati molto bassi dall'Asp di Reggio Calabria, alti nel Catanzarese

  06 luglio 2021 11:03

di GABRIELE RUBINO

Subito dopo il personale sanitario, la strategia vaccinale italiana è stata improntata sulla necessità di immunizzare le persone più fragili, quelle più a rischio di sviluppare forme più severe delle malattie legate al Covid e quindi di finire negli ospedali. Oltre alle persone con patologie, la priorità sono stati gli over 80. 

Banner

CALABRIA PENULTIMA NELLA VACCINAZIONE DEGLI OVER 80- La Calabria è penultima, alle spalle della 'scettica' Sicilia. In questa fascia anagrafica, su una platea di 138 mila, ha ricevuto la prima dose poco più del 78%, mentre ha completato il ciclo circa il 73%. La distanza dalla media nazionale è piuttosto rilevante: in Italia la prima somministrazione agli over 80 supera il 92%, invece l'immunizzazione quasi all'87%. A livello temporale (vedi tabella sotto), il boom delle inoculazioni per i più anziani si è registrato fra marzo e aprile. Dopodiché già a maggio c'è stato un dimezzamento rispetto al mese precedente, per poi scendere sotto le 10 mila somministrazioni a giugno. Il dato parziale di luglio si attesta a poco più di 1.200 inoculazioni. L'impressione è che il passo si sia rallentato fin troppo e la soglia psicologica dell'80% appare sempre più faticosa da raggiungere. 

Banner

GLI OVER 80 CON PREGRESSA INFEZIONE- Inoltre circa 600 over 80 calabresi censiti dal governo come persone con 'pregressa infezione' sono stati vaccinati. Stando alle linee guida dell'Istituto Superiore di Sanità, in questi casi è sufficiente una sola dose a distanza al minimo di 3 mesi e al massimo di 6 mesi dalla guarigione. 

Banner

LE DIFFERENTI VELOCITA' A CATANZARO E REGGIO, DIFFERENZA DI 30 PUNTI PERCENTUALI- Fin qui il dato regionale. A livello provinciale, su una base dati leggermente diversa rispetto a quella del governo e che usa una platea target estrapolata dai dati Istat aggiornati al 2021 (quindi gli over 80 sono poco più di 132 mila), colpisce in particolare la diversa velocità fra Catanzaro e Reggio Calabria. Nell'Asp di Catanzaro, probabilmente grazie al fatto che la convenzione con i medici di medicina generale ha funzionato meglio, effettivamente si viaggia su percentuali anche superiori alla media nazionale: oltre il 96% di prime somministrazioni e il 90% di completamento del ciclo vaccinale. Nel reggino la musica cambia completamente. La percentuale di somministrazione cala al di sotto del 60%, per la precisione a circa il 57% di prime somministrazioni e al 54% di completa immunizzazione. In mezzo con valori compresi fra l'89 e l'80% le altre tre province calabresi.  

VACCINAZIONI OVER 80 TOT. SOMMINISTRAZIONI
GENNAIO 1.273
FEBBRAIO  16.503
MARZO 79.374
APRILE

67.285

MAGGIO

35.175

GIUGNO 9.575

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner