Vaccini. Caos Astrazeneca, Diaco: "Ok alla seconda dose, non lasciamoci condizionare dal terrorismo mediatico"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini. Caos Astrazeneca, Diaco: "Ok alla seconda dose, non lasciamoci condizionare dal terrorismo mediatico"
Il Dottore Elia Diaco

Il medico angiologo Elia Diaco raccomanda di effettuare comunque la seconda dose di vaccino, che sia con Astrazeneca (per gli over 60) o, in sostituzione, con altro vaccino, ma senza farsi suggestionare da terrorismo mediatico e fake news.

  15 giugno 2021 18:36

Caos vaccini Astrazeneca dopo il caso di decesso di una giovane sulla cui morte sono però ancora un corso le opportune verifiche.

Banner


"C'è stata molta confusione ma bisogna dire che è importante vaccinarsi e fare il tipo di vaccino adatto alle patologie che ognuno ha" spiega il dottor Elia Diaco, angiologo.

Banner

"Il vaccino Astrazeneca è fortemente raccomandato per i pazienti over 60 e per tutti i pazienti che hanno fatto Astrazeneca e che devono fare la seconda dose è consigliato fare il vaccino Pfizer o Moderna. Su questo -prosegue Diaco- bisogna dire che ci sono nazioni come Inghilterra o Olanda che hanno fatto questo cross ed hanno una immunizzazione più alta".

Banner

Il consiglio del dottor Diaco è quello di vaccinarsi: "I numeri ci danno ragione perché se abbiamo maggiori libertà è grazie ai vaccini. Anche io ho riscontrato casi di trombosi venosa superficiale ma il gioco vale la candela" sottolinea.

L'angiologo Diaco sottolinea come "i vaccini siano l'unica arma utile contro il Covid-19 ma precisa che serve il giusto vaccino.
Insomma l'errore sarebbe stato somministrare il vaccino Astrazeneca agli under 60".


Bisogna, perciò "Seguire le direttiva del Ministero della salute che consiglia l'Astrazeneca agli over 60 e bisogna fare la seconda dose con altro vaccino. Non ci sono pericoli, la raccomandazione è di fare la seconda dose di vaccino" spiega il medico.


"Io ricordo che la popolazione britannica è stata vaccinata con Astrazeneca ed i russi con Pfizer e Moderna sono gli stessi. Non bisogna avere paura di vaccinarsi. Per il vaccino Johnson io non ho riscontrato nessun effetto collaterale importante. Dopo i vari vaccini si può avere solo pesantezza alle gambe o febbre ma sono solo effetti temporanei" conclude il dottor Diaco raccomandando di non farsi suggestionare dal "terrorismo mediatico" e di prenotarsi per la vaccinazione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner