Vaccini. Circa 6 mila dosi agli over 80 del Catanzarese, pronti anche i medici non in UCCP

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini. Circa 6 mila dosi agli over 80 del Catanzarese, pronti anche i medici non in UCCP

  19 marzo 2021 21:29

Sono circa 6 mila i cittadini over 80 della Provincia di Catanzaro vaccinati dai medici di medicina generale. Il numero è comunque destinato a salire visto che nel fine settimana si intensificano le sedute dedicate alla somministrazione delle dosi. 

Nella prima fase, come da protocollo siglato con l'Asp, in prima linea ci sono stati i medici dell'UCCP (Unità complessa di cure primarie). Una priorità basata sulle migliori capacità organizzative e strumentali garantite dalle sedi di questi medici aggregati, che però ha fatto storcere il naso a chi non rientra in questa categoria. E quindi ai relativi pazienti che giocoforza non sono stati ancora vaccinati. Da quanto appreso, il resto dei medici 'non in UCCP' e che ha manifestato la volontà di vaccinare potrà presto inoculare le dosi. Resta aperto però un nodo, cioè quello dei medici che avevano manifestato disponibilità a svolgere il servizio presso i punti vaccinali selezionati dall'Asp. L'azienda sanitaria provinciale, su questo, ancora non si sarebbe espressa.  

Banner

Nel frattempo si attende in settimana la convocazione da parte del commissario ad acta Guido Longo che ha indicato la necessità che i medici di base siano coinvolti anche con altre categorie da vaccinare oltre agli over 80. In primo luogo la fascia anagrafica immediatamente inferiore, cioè gli over 70. 

Banner

Inoltre, i medici di base del Catanzarese sembrano già aver recepito l'ordinanza del commissario nazionale all'emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo, che apre ai 'riservisti' per evitare di gettare via le dosi non usate. Ad ogni seduta vaccinale, già in questi giorni, i medici-vaccinatori prevedono un determinato quantitativo di riservisti, pescando fra le categorie in cima alla lista secondo il piano nazionale dei vaccini. Quindi altri over 80 oppure operatori sanitari che in un primo momento non avevano deciso di vaccinarsi. 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner