Vaccini, Corbelli (Diritti civili) denuncia la “strage continua delle morti improvvise, soprattutto di giovani sani”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini, Corbelli (Diritti civili) denuncia la “strage continua delle morti improvvise, soprattutto di giovani sani”

Denuncia ancora la “sofferenza e il dramma per gli effetti avversi” e rivolge “un appello alla stampa straniera” che invita “a raccontare e far conoscere al mondo la tragedia italiana di milioni di persone criminalizzate e ghettizzate, per non essersi vaccinate, per paura e motivi di salute”

  23 febbraio 2022 15:19

  Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, denuncia “la strage continua delle morti improvvise, soprattutto di giovani(sani!), che avvengono, in molti casi, dopo la seconda e terza dose del siero sperimentale, la sofferenza e il dramma per gli effetti avversi di migliaia di persone che si sono viste la vita rovinata, se non addirittura distrutta, e che lo il Governo e lo Stato hanno completamente abbandonato al loro tragico destino”, e dalla sua pagina Fb, rivolge “un accorato appello alla stampa straniera, libera, indipendente e autorevole, perché raccontino e facciano conoscere a tutti nel mondo la tragedia italiana, quello che di atroce continua ad accadere nel nostro Paese nei confronti di milioni di persone, ‘colpevoli’ solo di non aver fatto la vaccinazione, per una comprensibile paura e per giustificati motivi di salute" afferma Corbelli.

"Ho deciso di rivolgermi alla stampa internazionale per chiedere aiuto,- prosegue - di fronte al silenzio totale dei media italiani, che, tranne pochissime, lodevoli eccezioni, come questa testata, che fa un’informazione corretta e onesta, continuano a tacere, a strumentalizzare e nascondere la verità e la realtà drammatica che stanno vivendo milioni di persone e le loro famiglie che si sono viste tutti i diritti brutalmente cancellati, ad iniziare dal lavoro e dallo stipendio, buttati in mezzo ad una strada, nella disperazione assoluta! Con un Governo che sta calpestando brutalmente i principi più elementari e fondamentali della nostra Costituzione, tutte le Istituzioni che sostengono questa azione vessatoria e discriminatoria di milioni di persone, un sistema mediatico e televisivo che agisce come faceva la propaganda fascista, martellando, attaccando e criminalizzando chi si oppone al pensiero unico dominante, chi manifesta qualche legittimo dubbio sul siero sperimentale, sugli effetti avversi, che continuano purtroppo a far registrare nuovi drammatici casi (come dimostra la drammatica testimonianza di una mamma che ieri sera  a Fuori dal coro di Giordano su Rete 4, ha raccontato la tragedia di sua figlia, morta suicida!) e con la strage delle morti improvvise, in particolare di giovani in salute, che purtroppo non si arresta, continuando a stroncare giovani vite, come apprendiamo giorno per giorno, con dolore e rabbia! In molti casi queste morti improvvise avvengono poco dopo la somministrazione del vaccino, prima, seconda o terza dose".

Banner

"Correttamente e responsabilmente non faccio alcuna correlazione, e, come ho sempre detto, non sono assolutamente contro i vaccini, ma difendo la libertà di scelta e chiedo solo di sapere perché muoiono così all’improvviso ragazzi/e sani, in perfetta salute? Qualcuno deve dare una spiegazione valida e convincente e deve soprattutto cercare di fermare questa strage, volutamente e colpevolmente ignorata dalla stampa radiotelevisiva, scritta e del web".

Banner

"Per questo rivolgo oggi l’accorato appello alla stampa straniera - conclude - chiedendogli di aiutare il nostro popolo, i milioni di persone vessate, e di raccontare e far conoscere nei loro Paesi questa tragedia italiana che continua a consumarsi nel silenzio e nell’indifferenza generali”.  

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner