Vaccini, stanziati 12,6 milioni per gli accordi con medici e pediatri: bonus da 25 euro per ogni prima dose

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini, stanziati 12,6 milioni per gli accordi con medici e pediatri: bonus da 25 euro per ogni prima dose

Le remunerazioni contenute negli accordi con i medici di base e con i pediatri di libera scelta. E' il primo decreto di Occhiuto da commissario ad acta

  29 dicembre 2021 21:09

Il primo decreto da commissario ad acta di Roberto Occhiuto contiene i protocolli d'intesa con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per spingere sulle vaccinazioni. Piccola curiosità tecnica: il decreto non è firmato ancora dai due sub-commissari. Maurizio Bortoletti ancora sembrerebbe in attesa del nulla osta dell'Arma dei Carabinieri ed Ernesto Esposito è stato nominato da pochissimo (anche se ha presenziato alle ultime due riunioni dell'unità di crisi). 

12,6 MILIONI STANZIATI- Con il provvedimento di Occhiuto vengono stanziati complessivamente 12,6 milioni di euro (fondi Por) che servono a coprire la remunerazione per le inoculazioni effettuate dai medici di base o dai pediatri. Secondo gli accordi (SCARICA QUI QUELLO DEI MEDICI E QUI QUELLO DEI PEDIATRI) sono stabiliti compensi modulati a seconda dei casi.

Banner

LE REMUNERAZIONI- Ai medici di medicina generale toccano comunque 6,16 euro per ogni singola inoculazione stando all'accordo collettivo nazionale. Somma a cui aggiungere 18,90 euro se la somministrazione avviene a domicilio. In questo caso per ogni soggetto vaccinatore viene stabilito "un tetto massimo di remunerabilità delle vaccinazioni domiciliari pari al 2,5% della popolazione da questi assistita". Per stanare i riottosi, oltre alla remunerazione base da 6,16 euro saranno riconosciuti 25 euro se l'inoculazione è una prima dose. Quelle successive seguiranno la tariffa da 6,16. Per l'utilizzo di Dpi e per l'attività amministrativa (spetta al medico la registrazione dell'avvenuta vaccinazione) ci sarà un contributo di 1,50 euro. Per i pediatri, oltre a quest'ultimo contributo, ci sono i 6,16 euro a somministrazione. (g.r.)  

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner