Vallefiorita. Anziani e ambiente: il binomio vincente del Servizio civile comunale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vallefiorita. Anziani e ambiente: il binomio vincente del Servizio civile comunale
Il sindaco Megna, l'assessore Laugelli e i giovani del servizio civile comunale

L’amministrazione comunale del sindaco Megna, assieme al Centro Studi Futura

  11 novembre 2021 16:39

di MASSIMO PINNA

Allievare il disagio sociale degli anziani. Promuovere buone pratiche a tutela dell’ambiente. Un binomio vincente quello scelto per il servizio civile che si svilupperà, grazie ai giovani volontari, sul territorio di Vallefiorita.

Banner

Stamattina, la presentazione ufficiale, nella sala consiliare comunale. Con il sindaco Salvatore Megna, l’assessore, responsabile del progetto, Tonino Laugelli e Carmelo Cortellaro, direttore generale del Centro Studi Futura.

Banner

Giuseppe Barbieri, Cristina Fera, Ilaria Muccari, Mauro Murgida, Silvia Panaia, Giuseppe Riey, Denise Bongarzone, Giorgia Cerullo, Mara Panaia e Nicoletta Panaia, questi i giovani protagonisti del progetto.
 

Banner

Il progetto nel settore assistenza di adulti e terza età in condizioni di disagio, si propone di integrare una rete di assistenza che, affiancandosi a quella dei servizi già presenti nel territorio, sia in grado attraverso l’inserimento dei giovani volontari in Servizio Civile, di soddisfare esigenze individuali e promuovere una qualità della vita rispettosa della dignità della persona e del suo benessere psichico-fisico. Tale obiettivo sarà perseguito mediante attività di assistenza leggera e relazionale, e supporto alla mobilità. Per favorire la socializzazione le attività si svolgeranno anche all’esterno delle sedi di attuazione, nel domicilio dei destinatari diretti degli interventi, e poi, coinvolgendo e sfruttando le risorse del territorio si promuoverà la partecipazione ad eventi e manifestazioni varie. 

Nella fattispecie, questo progetto, così come il programma nei punti sopra specificati si propone di garantire assistenza quotidiana attraverso vari servizi. Primo fra tutti assicurare compagnia domiciliare per combattere il sentimento di solitudine. Poi attraverso azioni concrete come rendersi utili svolgendo attività tanto essenziali quanto difficili da compiere per coloro i quali versano in difficili condizioni come: spesa a domicilio, accompagnamento, ritiro ricette mediche e consegna farmaci a domicilio ecc. Secondariamente promuovere e sostenere l’integrazione sociale degli anziani favorendo momenti di socializzazione attraverso l’attuazione di iniziative di tipo ricreativo. Predisporre attività di unione con altri anziani, come ad esempio passeggiate, organizzare eventi, circoli ludici, artistici, ecc. In una visione sinergica ed integrata, questo progetto sarà affiancato dal quello sull’ambiente.

L’obiettivo principale del programma è, infatti, contribuire alla tutela del pregio naturalistico dei contesti naturali individuati presso i territori in cui ricadono le sedi di attuazione di questo programma. Ciò può avvenire tramite il potenziamento non solo delle politiche in materia ambientale, ma anche tramite un maggiore controllo delle aree naturalistiche ed una migliore promozione turistica che spinga a visitare questi luoghi. Perciò, si metteranno in campo azioni per arginare il degrado del territorio attraverso: il controllo ittico venatorio e di raccolta di vegetali; il contenimento di azioni e comportamenti lesivi; il controllo delle fonti di inquinamento. E cercando di limitare l’incidenza di attività non sostenibili attraverso il monitoraggio della fruizione delle aree attrezzate e Il monitoraggio della fruizione dell’offerta turistica (fiere, manifestazioni), garantendo continuità formativa alle giovani generazioni attraverso un programma formativo permanente e la collaborazione al censimento delle specie protette.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner