Villeggianti al Carrao: "Situazione di degrado diffusa"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Villeggianti al Carrao: "Situazione di degrado diffusa"
Villaggio Carrao
  21 luglio 2019 15:59

Sono delusi i villeggianti  del Carrao   del  comune di Cropani.

"Ad estate inoltrata al Villaggio Carrao si esprime un giudizio non positivo circa la gestione dei servizi comunali - scrive un villeggiante - Molti sono i fronti aperti che nel tempo si sono amplificati diventando ormai delle vere e proprie emergenze. Il danno è evidente con una grave perdita del valore patrimoniale da parte dei proprietari dei villini di questo villaggio. Per prima cosa gli utenti sono costretti ad avere l'acqua razionalizzata e già dai primi giorni di giugno abbiamo assistito a continui interventi di manutenzione straordinaria atti a rattoppare le diverse rotture della rete che via via si sono succedute. Questa è un’emergenza idrica. È anche un’opinione diffusa e non da oggi, che bisogna rifare tutta la rete, qualcuno suggerisce anche il contributo privato che si fa carico dell'ultima parte con l'attacco della propria abitazione alla rete principale. Contributo - spiega -  comunque già consistente viste le tasse idriche puntualmente pagate dai proprietari con tanto di maggiorazione perché non residenti. Un intervento così importante può favorire anche la soluzione del secondo problema evidenziato nel villaggio, la ristrutturazione dei marciapiedi e del nastro stradale. Questi sono ormai ridotti entrambi molto male. Spesso un  pedone fa difficoltà a camminare per la strada e sui marciapiedi rischiando di inciampare. Non è vero che il Comune non ha le risorse per intervenire. In questo caso la tassa dell'IMU dei contribuenti del villaggio, può essere dirottato per questo intervento ormai necessario". 

Banner

"Altro argomento di delusione - scrive - è la pulizia e il decoro urbano: le siepi sono lasciate crescere a  dismisura, solo la buona volontà dell'Associazione  S. Chiara ne riduce il volume con un intervento volontario prima dell'inizio della bella stagione. Anche tra i marciapiedi e la strada, i cumuli di terra ed erbacce sono molto evidenti e fastidiose. Infine la spiaggia è invasa dai detriti rilasciati dalle mareggiate invernali. Anche qui la buona volontà del S. Chiara ne ha mitigato la gravità. La tassa della spazzatura regolarmente pagata dai proprietari dei villini di questo villaggio, inoltre, è sufficiente per un regolare intervento da parte del comune. Alcuni   ricordano ancora la presenza dei vigili urbani nel villaggio che mantenevano l'ordine e richiamavano l'attenzione dell’amministrazione per gli interventi straordinari. “Lasciamo che ognuno faccia il proprio dovere: il comune la sua e il S. Chiara a concentrare le proprie risorse in particolare sull'intrattenimento!” Gridano a viva voce i villeggianti! Una buona e virtuosa gestione del luogo pubblico può consentire investimenti privati per riattivare attività commerciali che per alcuni anni erano conosciuti in tutta la costa: Negozi, Ristoranti, ecc. Tutto prima che la situazione degeneri e, per danno di tutti e il villaggio venga abbandonato definitivamente". 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner