Vivarini prima del Bari: "Gara da giocare con grande cura e attenzione contro avversari forti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vivarini prima del Bari: "Gara da giocare con grande cura e attenzione contro avversari forti"
Il tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini
  26 febbraio 2024 19:06

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

“Quella di domani sarà una gara da affrontare con grande cura e attenzione contro avversari forti”.

Banner

Ad affermarlo è il tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini alla vigilia della gara di Serie B col Bari, in programma domani alle 20.30 allo stadio Nicola Ceravolo.

Banner

“Abbiamo fatto solo un allenamento e un po’ mi dispiace perché questa gara meritava un po’ più di tempo per preparala. Abbiamo fatto le nostre valutazioni, ma di solito la prima di tre partite ravvicinate si riesce a recuperare, speriamo sia tutto a posto”.

Banner

Po dice: “Si deve cambiare il meno possibile ma è la prima volta che abbiamo tre squalificati insieme. Qualche he problema lo crea ma in linea di massima abbiamo attuato una politica che mira a dare importanza all’intero gruppo. Ora è il momento per chi deve scendere in campo per dimostrare di essere all’altezza della situazione, ma la difesa è più penalizzata. Biasci è stato un po’ leggero nell’ammonizione, ma anche il giallo di Veroli sventolato un attimo prima del cambio purtroppo è una casualità”.

Il tecnico ricorda che “a Bari ho lavorato bene e tra l’altro non ho mai perso superando perfino Antonio Conte e la cosa mi da soddisfazione. Bari si è evoluta anche come città negli ultimi anni, complimenti a loro”.

Secondo Vivarini il Bari “è una squadra strutturata con calciatori di livello alto. Il modulo in linea di massima è lo stesso ma è che chiaro che il cambio di allenatore ha dato una sferzata di cattiveria in più. Va affrontata con grande concentrazione. Ha velocità nelle ripartenze, gamba, tecnica e davanti hanno scelte importanti. Dobbiamo essere bravi a fare la nostra partita con cura e attenzione”.

A Cittadella 5 Under in campo “Il nostro cammino deve passare per il miglioramento dei nostri ragazzi, sulla loro consapevolezza di essere all’altezza di questo campionato. Miranda ha fatto benissimo, Veroli sembra un veterano in quel ruolo, è un ragazzo pulito che ha gamba e si propone anche in fase di sviluppo. Ambrosino e D’Andrea stanno diventando una certezza e lo stesso Oliveri verrà fuori. Il nostro percorso passa dalla crescita di questi giovani”.

Grandi gol di Iemmello “L’ho sempre detto che l’organizzazione va benissimo ma senza i calciatori bravi non so fanno risultati, tuttavia va bene l’individualità, ma anche il gioco di squadra”.

Problemi in difesa Abbiamo tre soluzioni: spostare Situm a sinistra oppure valutare Krajnc o Brighenti, con calma ci ragioniamo.

E conclude: “A Cittadella i nostri tifosi hanno dato spettacolo, stiamo portando entusiasmo dappertutto. Anche a Bari c’è una passione smisurata per la squadra e sono certo che sarà una giornata di grande sport”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner