Vlogger milanese in giro per Catanzaro: il servizio vale più di ogni pubblicità

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vlogger milanese in giro per Catanzaro: il servizio vale più di ogni pubblicità
Il vlogger Giacomo Zanzi
  05 aprile 2023 12:16

di FILIPPO COPPOLETTA

"Vale la pena tenere Catanzaro o può essere bombardata?". È una domanda al quanto ambigua quella che si è posta il giovane vlogger milanese Giacomo Zanzi, raccogliendo sostanzialmente un appello ironico che negli scorsi mesi era diventato virale sui social. Ha quindi deciso di verificare di persona quanto fosse opportuno che il capoluogo della Calabria sparisse dalla faccia della Terra ed ha così deciso di prendere il primo volo direzione Lamezia Terme per raggiungere la città.

Banner

Un tour di 10 minuti divulgato sul suo seguito canale YouTube e richiamato anche sul suo profilo TikTok dove conta oltre 30 mila followers. "Vado a Catanzaro per bombardarla" è il titolo del vlog che si propone di stuzzicare la curiosità del popolo internauta, così come la didascalia che Giacomo ha deciso di inserire nel TikTok, alludendo ad una fantomatica aggressione subita in un ristorante catanzarese, quando invece, in una trattoria del centro città, viene accolto così calorosamente dagli abitanti del luogo che arrivano ad offrirgli il pranzo a base di morzello. "Non posso accettare" dice inizialmente Giacomo al catanzarese Nando Castagna (scrittore molto conosciuto) che si accingeva a pagare, lo stesso che sedeva vicino a lui e con il quale afferma di aver scambiato qualche parola per giusto cinque minuti. "Non mi era mai capitato a Milano" dice sorpreso il vlogger. 

Banner

Banner

Oltre alla bontà del popolo calabrese, il video restituisce una pubblicità di incredibile impatto per il territorio spaziando i suoi contenuti tra le bellezze paesaggistiche della città, fino a quelle culturali. Con semplicità, ironia, curiosità e ottima capacità di sintesi e narrazione, il giovane milanese ha descritto in modo accurato la città e le sue peculiarità. Dai monumenti simbolo, il vlogger si sposta per le viuzze del centro, visita una deserta Villa Margherita, il Parco della Biodiversità, si affaccia sul Ponte Morandi e resta affascinato dai cimeli conservanti ed esposti nel Museo Storico Militare, secondo un itinerario suggerito sempre dal vicino di ristorante Nando Castagna. 

Alloggia in un B&B descrivendo i prezzi vantaggiosi e cosa lo stesso offrisse per una notte, poi, approfittando del tempo soleggiato, si sposta nella zona marina dove passeggia in t-shirt (il 15 gennaio) sulla spiaggia di Catanzaro Lido. "Guardate che bella quest'acqua catanzarese. È Venice Beach: siamo a Los Catanzageles" dice il vlogger paragonando la spiaggia Catanzarese con quella Californiana.

Prima di riprendere la strada di casa, Giacomo raggiunge il centro di Lamezia Terme che trova deserto. "Forse perché è domenica pomeriggio" dice senza scoraggiarsi. Attraverso le viuzze trova l'ingresso del Castello Normanno-Svevo di Nicastro evidenziando come lo stesso sia probabilmente poco valorizzato in quanto chiuso al pubblico da tempo. 

Tornato a casa, Giacomo è soddisfatto della sua visita in Calabria e finalmente può darsi una risposta: "Catanzaro deve essere bombardata? Per me no" dice convintamente descrivendola come "una città che ha molto più da offrire di quanto si immagini: la promuovo assolutamente!". 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner