Volo Crotone-Norimberga, gli "Amici del tedesco" d'accordo con il sindaco: "Un vero e proprio scippo alla città"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Volo Crotone-Norimberga, gli "Amici del tedesco" d'accordo con il sindaco: "Un vero e proprio scippo alla città"

  14 marzo 2022 10:14

L’associazione Amici del tedesco condivide in pieno quanto affermato dal sindaco di Crotone sul volo Crotone – Norimberga. Si tratta di un vero e proprio scippo alla città di Crotone.

"Lanciamo un appello a tutte le forze politiche affinché prendano posizione su questa tematica. Il turismo è una delle poche risorse rimaste a disposizione per rilanciare l’economia della provincia più povera d’Italia. Se mancano i collegamenti i turisti non possono certo arrivare". 

Banner

Un pensiero forte e deciso, quello espresso dall'associazione Amici del Tedesco che spiega: "Il volo Crotone Norimberga, è stato un vero e proprio successo. Nell’agosto del 2019 è venuto a Crotone lo stesso direttore dell’Aeroporto di Norimberga accompagnato da una troupe di giornalisti tedeschi e dalla direttrice dell’ufficio turistico di Norimberga. La delegazione di Norimberga allora fu accolta molto bene dalla Sacal e dall’onorevole Elisabetta Barbuto".

Banner

"A Crotone sono arrivati anche il console onorario di Norimberga e tanti turisti. Alcuni tedeschi hanno addirittura comprato casa a Crotone. La città di Norimberga ha addirittura avviato un corso di italiano per tedeschi in diretta da Crotone- si legge ancora nella nota stampa-  un vero e proprio successo. Lo stesso aeroporto di Norimberga ha esplicitamente chiesto di ripristinare il collegamento con Crotone. Il territorio ha bisogno di favorire lo sviluppo dell’economia e questo lo si può fare se si punta sul turismo".

Banner

"L’esperienza del 2019, dati alla mano, è molto chiara. Per questo chiediamo- conclude l'associazione-  a tutte le forze politiche, alle istituzioni, alle associazioni e a tutti coloro che hanno a cuore la sorte della terra di Pitagora di chiedere un collegamento diretto con la Germania. In alternativa non ci rimane che vedere emigrare i nostri giovani".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner