A Botricello alunni e nonni insieme per condividere valori in allegria (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Botricello alunni e nonni insieme per condividere valori in allegria (VIDEO)
Alfonso Velonà, Isabella Marchio
  10 ottobre 2019 09:22

di FRANCESCA FROIO

Si è celebrata nei giorni scorsi, in occasione della festa dei nonni, una meravigliosa iniziativa che ha visto protagonisti gli ospiti della struttura nella RSA per anziani e disabili S. Anna di Botricello e gli alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuola elementare Istituto Comprensivo della stessa cittadina.

Banner

Un nonno “angelo”, avvolto da due brillanti ali,  ha accolto i giovani studenti presso la struttura, dove si è consumata una mattinata all’ insegna dell’allegria e dello stare assieme.

Banner

“Ancora una volta la presenza dei bambini ha enormemente allietato gli ospiti della Rsa,  attraverso poesie, canti e balletti negli spazi esterni ben allestiti della struttura assistenziale – ha dichiarato Alfonso Velonà, presidente della fondazione Ualsi- Gli scolari hanno riempito l'aria, le orecchie e l'anima con le loro canzoni e le loro risate, ed è stata una giornata ricca di emozione”.

Banner

La manifestazione, che si è conclusa con la distribuzione alcuni doni ai nonnini ed un gustoso buffet, preparato dagli operatori, rappresenta un importante appuntamento che da circa 10 anni  si protrae, la scolaresca, infatti, in varie ricorrenze come Natale, Pasqua e molteplici occasioni,  si dimostra sempre  presente e vicina agli ospiti della struttura la RSA, nella quale risiedono gli anziani, fragile  e prezioso patrimonio umano.

“ Molti di loro- ha dichiarato Velonà -non sono autosufficienti e spesso non sono in grado di esprimere i loro bisogni-  vedere che in queste circostanze alcuni hanno manifestato atteggiamenti e comportamenti di affetto, indirizzati alla genuinità e alla spontaneità dei bambini e dei loro sorrisi, è stato  davvero significativo”.

Tanta anche l’emozione e la commozione registrata sui volti dei famigliari degli anziani intervenuti in gran numero.

“Ringrazio infinitamente questi ragazzi, le loro famiglie, le docenti che li hanno accompagnati e la dirigente Isabella Marchio- ha specificato Velonà- per aver formato attorno a noi ancora una volta una catena d’amore che ha unito passato e futuro”.

“La collaborazione tra realtà scolastica e la fondazione è sempre stata molto intensa e fattiva cercando così trovare quella giusta apertura sul territorio, attraverso iniziative solidali come queste, che permettono ai giovani di dare ma anche di ricevere molto in termini di crescita personale e morale”. Ha concluso Velonà ricordando quanto il legame tra passato e presente sia fondamentale per la costruzione di un futuro, saldo, sano e ricco di valori.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner