Addio a monsignor Cantisani. Oggi i funerali a Catanzaro, il cordoglio di associazioni ed esponenti politici

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Addio a monsignor Cantisani. Oggi i funerali a Catanzaro, il cordoglio di associazioni ed esponenti politici
Antonio Cantisani
  02 luglio 2021 09:57

Tanti i messaggi di cordoglio per la scomparsa di monsignor Antonio Cantisani. Oggi pomeriggio si terranno i funerali presso la Basilica dell'Immacolata di Catanzaro. Per l'occasione il sindaco di Catanzaro ha proclamato la giornata di lutto cittadino.

Di seguito i messaggi di ricordo e cordoglio.

Banner

L'associazione Petrusinu ogni minestra: "Il faro si è spento… e noi navighiamo a vista! Parafrasando detta frase che campeggia su un loculo privato nel cimitero monumentale di via Paglia in Catanzaro abbiamo voluto ricordare la triste dipartita dell’arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace, Antonio Cantisani. Il ferale  annuncio è stato dato, nell’afosa mattinata di ieri 1 luglio, e ne è seguito un mesto suono di campane nel centro storico. Il “vescovo di tutti” purtroppo ci ha lasciato creando un grande vuoto nella comunità catanzarese. Una notizia che  ci ha gettato nello sconforto più profondo! In preda, quindi, allo sgomento, con gli occhi lucidi e con la consapevolezza che un pezzo importante di noi è volato in cielo, abbiamo ripercorso le tappe più significative di un “pasionario” che si è speso davvero tanto per il capoluogo di regione della Calabria. Nella nostra mente sono riaffiorati innumerevoli ricordi legati ad una persona eccezionale, ad uno dei più grandi vescovi che catanzaro abbia avuto. Ha amato la nostra città più dei catanzaresi stessi. A comprova di ciò, ricordiamo  che dopo aver espletato il suo mandato di vescovo ha voluto rimanere in questa terra dove ha continuato instancabilmente a partecipare attivamente ad incontri culturali e ha  presenziato con assiduità a tantissime iniziative ecclesiastiche.
Si era trasferito a Catanzaro il 31 luglio 1980 ed è rimasto nell’Arcidocesi metropolitana  fino al 5 aprile 2003. Il 14 luglio 2001 il Comune di Catanzaro gli ha conferito la cittadinanza onoraria. Il vescovo Cantisani ha scritto diversi libri soffermandosi quasi sempre sulla nostra diocesi Tale attaccamento non è passato inosservato ai cittadini catanzaresi che l’hanno amato, apprezzato e sostenuto fino alla fine dei suoi giorni. Al riguardo, il nostro concittadino Claudio Ruga nel suo libro dal titolo  “I magnifici cinque” (i personaggi che hanno dato lustro alla città di Catanzaro) ha giustamente annoverato proprio il nostro presule. L’ interessante opera comprende gran parte dell’attività che il buon pastore Cantisani ha svolto in città. Il prelato ha sempre usato belle parole nei confronti della nostra associazione e la incoraggiava a continuare a portare avanti con orgoglio le rivendicazioni a favore della città. Catanzaro e Cantisani rappresentavano un binomio vincente tanto che uno non poteva escludere l’altro e si fondevano in un soggetto unico. Senza il vescovo emerito niente è come prima, e forse non lo sarà più. Lo porteremo sempre nei nostri cuori! Che iddio lo abbia in gloria!".

Banner

Filippo Pietropaolo: "Il consigliere regionale esprime cordoglio per la scomparsa dell’arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Cantisani. “Mons. Cantisani - ricorda Pietropaolo - è stato un vescovo sempre presente, nella Chiesa, nella vita culturale cittadina, nella comunità, nell’attenzione dedicata ai più deboli e ai senza voce. La sua scomparsa priva la città di Catanzaro e la Calabria intera di un prezioso riferimento, ma il segno che ha lasciato nella società è indelebile.  Le sue opere rappresentano uno scrigno di memoria per la Chiesa catanzarese, così come resterà sempre impressa la sua figura di presule di grande umanità, di spiccata intelligenza, di profonda sapienza, che con il suo esempio ha tracciato una strada in cui far camminare insieme la fede cristiana e l’impegno civile per il bene della comunità”.

Banner

Francesco Granato: "L'Ex Sindaco di Catanzaro: Sua eccellenza Rev.ma Antonio Cantisani ci ha lasciato. E’stato un Uomo ed un Pastore di qualità non facilmente  ripetibili. La “sua” Chiesa ha attraversato, guidandoli con autorevolezza, gli anni più difficili della trasformazione sociale calabrese, vissuti dal punto di vista del Capoluogo regionale, cui era legatissimo. La presenza di Cantisani rappresentava, ancora oggi, il punto più alto della memoria e della storia  di quella Calabria. Il suo garbo la sua cortesia, la sua intelligenza limpidissima, vocata alla mediazione alta fra carità e verità, restano un esempio, un monito e comunque un lascito importantissimo per tutti i calabresi.  Siamo vicini alla famiglia ed alla Chiesa calabrese per la grave perdita".

L'associazione Ande: "L’Associazione Nazionale Donne Elettrici, L’Associazione Ande di Catanzaro partecipa al dolore della Comunità diocesana di Catanzaro per la  dipartita di Mons. Antonio Cantisani Arcivescovo emerito di Catanzaro - Squillace guida illuminata, saggio Pastore e difensore attento e prezioso dei  diritti delle donne".

Marisa Fagà:"La Presidente della FISM di Catanzaro (Federazione Italiana Scuole Materne), Marisa Fagà, il direttivo e tutte le scuole paritarie federate sono profondamente addolorati per la dipartita di S.E Mons. Antonio Cantisani, Arcivescovo  emerito di Catanzaro Squillace ,eccellente Pastore che negli anni ha ,tra l’altro , seguito appassionatamente il difficile percorso della parità scolastica".

Marco Polimeni e Rosario Colace“Catanzaro ha perso uno dei suoi padri spirituali più conosciuti e amati, uno dei più autorevoli pastori che la città abbia mai avuto. L’arcivescovo emerito monsignor Antonio Cantisani, che ci ha purtroppo lasciato nella mattinata di giovedì 1 luglio, è stato un gigante di questa comunità che ha guidato, nel bene, per poco più di quarant’anni. Uomo del sud, profondo conoscitore delle realtà del meridione e uomo di cultura a tutto tondo, il 14 luglio ricorreranno i 20 anni dal conferimento della cittadinanza onoraria a lui che è stato padre spirituale dei credenti di questa città. Ci sembra un atto dovuto, in qualità di presidente del Consiglio comunale dell’epoca e di attuale capo dell’assemblea, ricordarlo pubblicamente come ha fatto il sindaco che ha proclamato il lutto cittadino nel giorno delle esequie. Catanzaro aveva adottato monsignor Cantisani, una delle personalità più importanti - per il segno lasciato nel Capoluogo - alla quale il Consiglio comunale ha insignito la cittadinanza onoraria”.

Il presidente di Unindustria Calabria Aldo Ferrara : insieme agli organismi Direttivi esprime profondo cordoglio per la scomparsa dell’arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace, Mons. Antonio Cantisani, uomo di grande valore apprezzato dall’intera comunità calabrese. I suoi insegnamenti, le sue parole di conforto, la sua visione del mondo sociale e spirituale hanno sempre rasserenato i nostri cuori e la sua dipartita, afferma Ferrara,  lascia in noi fedeli, un vuoto incolmabile.

LEGGI QUI: Catanzaro, lutto nella Chiesa: è morto monsignor Antonio Cantisani

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner