Brugnano lancia l'allarme: "Forte debilitazione dell'apparato sicurezza in Calabria"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Brugnano lancia l'allarme: "Forte debilitazione dell'apparato sicurezza in Calabria"
Giuseppe Brugnano
  18 ottobre 2019 12:00

"Vi è una forte debilitazione dell'apparato sicurezza della Calabria". A lanciare l'allarme, al termine di un incontro regionale svoltosi a Lamezia Terme, è il segretario nazionale della Federazione sindacale polizia (Fsp), Giuseppe Brugnano.

"A Lamezia, ad esempio - aggiunge Brugnano - abbiamo registrato un forte malessere da parte del personale che opera nel commissariato. Una mancanza di organico che denunciamo da diverso tempo ed alla quale parte della politica, o meglio questo governo, dovrebbe dare delle risposte che tardano ad arrivare". Da qui la richiesta "alla politica ed al governo nazionale" di "un interessamento particolare su Lamezia Terme e sul commissariato", sollecitando "un aumento di organico, di risorse, di strumenti e di uomini. Cose - aggiunge il segretario nazionale Fsp - che facciamo da tempo. Purtroppo, ora ci troviamo ad operare con circa novanta uomini per un territorio che è sempre all'avanguardia dal punto di vista della criminalità organizzata che dobbiamo fronteggiare in qualche modo e la stiamo fronteggiando grazie alla professionalità ed all'impegno dei nostri colleghi che non mancano giorno dopo giorno, ma e' normale che dobbiamo fare i conti con i numeri e se i numeri sono questi ci viene difficile dare quel target della sicurezza che la cittadinanza si aspetta da tutti noi".

"Ne approfittiamo - prosegue Brugnano - per entrare a gamba tesa in questa campagna elettorale e chiediamo ai singoli candidati a sindaco di questa città di mettere nell'agenda della campagna elettorale l'emergenza sicurezza a Lamezia Terme. Chiediamo a tutti i candidati a sindaco di affrontare gli ultimi giorni di campagna parlando di sicurezza in termini concreti e non di slogan: vogliamo vedere un loro impegno concreto, una loro richiesta concreta nei confronti dell'attuale ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, affinché si interessi concretamente della Polizia di Stato su Lamezia". "Nei prossimi giorni - ha concluso Brugnano - organizzeremo una tavola rotonda sulla sicurezza a Lamezia Terme con tutti i candidati a sindaco: vogliamo conoscere quale impegno metteranno in campo per aiutarci a debellare concretamente la criminalità". Alla riunione, aperta nel ricordo di Pierluigi Rotta e Matteo Demengo, i poliziotti uccisi a Trieste, tra gli altri erano presenti il segretario nazionale Silvano Spadaro a quello regionale Rocco Pardo ed i componenti delle strutture territoriali.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner