Catanzaro - Cosenza, Caruso: "Incidenti post derby inqualificabili"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro - Cosenza, Caruso: "Incidenti post derby inqualificabili"
Franz Caruso
  04 marzo 2024 15:12

"Gli incidenti verificatisi ieri sera nel post partita tra Cosenza e Catanzaro sono un fatto inqualificabile e che merita la più assoluta riprovazione e condanna”. Lo afferma il Sindaco di Cosenza, Franz Caruso.

“Il vile attacco contro persone inermi, - afferma caruso - tra le quali donne e bambini, sorpresi all'interno del Mc Donald's di Rende, di fronte allo svincolo autostradale di Cosenza Nord, mentre stavano consumando in tranquillità, è quanto di più vergognoso e ignobile potesse verificarsi. Sono certo che le autorità preposte, con la massima solerzia e in tempi rapidi, individueranno ed assicureranno alla giustizia chi si è macchiato di questi esecrabili gesti – una vera barbarie –. Allo stesso modo chiedo che sull'intera vicenda sia fatta piena luce, posto che, come è del tutto evidente, più di una cosa non ha funzionato. Sarebbe ad esempio il caso di valutare attentamente se i numeri della tifoseria ospite corrispondevano effettivamente agli ottocento posti assegnati o non siano andati ben oltre il consentito. Nel contempo, mi corre l'obbligo di esprimere solidarietà alle forze dell'ordine che, nel corso degli incidenti, sono rimaste ferite, così come massima vicinanza esprimo alle famiglie e alle singole persone, alcune delle quali anche loro ferite, che, loro malgrado, sono rimaste coinvolte in quei drammatici momenti di particolare tensione e apprensione. Un encomio particolare lo voglio rivolgere al direttore del Mc Donald's di Rende che con grande freddezza è riuscito, chiudendo le porte dell'esercizio commerciale e dando ricovero alle tante persone impaurite, nelle toilettes e persino nelle cucine, a limitare i rischi per l'incolumità dei presenti. Gli incidenti di ieri sera cocnlude - hanno rovinato quella che sul campo e sugli spalti, al di là del risultato finale, si era rivelata una festa dello sport sulla quale, ora, purtroppo, grava questa macchia indelebile”. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner