Catanzaro. Festival d'Autunno, Tonia Santacroce tira le somme: "Grande indotto economico e culturale per la città"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Festival d'Autunno, Tonia Santacroce tira le somme: "Grande indotto economico e culturale per la città"
Bruno Calvetta, Daniele Rossi, Tonia Santacroce, Alessandra Lobello, Marco Polimeni
  08 ottobre 2021 14:08

di CLAUDIA FISCILETTI

Si è conclusa la 18esima edizione del Festival d'Autunno, ideato e diretto da Tonia Santacroce, che quest'anno ha presentato una serie di novità in occasione del compimento della sua "maggiore età", a partire dall'espandere gli spettacolo nei luoghi nevralgici del centro storico di Catanzaro, fino all'esclusiva durata di dieci giorni. A tirare le somme di questa edizione è stata proprio la direttrice artistica durante una conferenza stampa tenutasi questa mattina nella Sala Conferenze della Camera di Commercio, a Catanzaro.

Banner

"Ho voluto questa conferenza per sottolineare l'apporto significativo del Festival d'Autunno in Calabria, soprattutto dal punto di vista economico. Sono state 80 le aziende coinvolte, 150 posti letto occupati e 200 pasti consumati", questi i primi numeri forniti da Tonia Santacroce, che riassumono la risonanza sul territorio avuta dalla rassegna. "Abbiamo avuto il sold out a tutti gli eventi, nel rispetto delle direttive governative che da lunedì cambieranno permettendo il 100% dei posti. Sono comunque contenta che l'obiettivo iniziale sia stato raggiunto, anzi superato, nonostante le difficoltà di realizzazione (LEGGI QUI)", ha continuato Tonia Santacroce, sottolineando come il Festival d'Autunno sia stato il primo a proporre gli eventi al chiuso nella città di Catanzaro, nel post pandemia, rispettando alla lettera le direttive governative. 

Banner

Alla conferenza, in rappresentanza delle istituzioni, è intervenuto il Presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni: "Si raccoglie un dato di grande partecipazione che c'è stata, nonostante le limitazioni. Questo anche grazie alla qualità di eventi che hanno calcato il centro storico di Catanzaro, delineando la grande attenzione e amore riservati ai luoghi più importanti della città. Non ci sono stati casi covid durante e dopo le giornate del Festival, a testimonianza del fatto che tutto è stato gestito in maniera eccellente e che gli eventi ci possono essere. Ripartiamo dalla cultura e dal messaggio positivo che lanciano alla cittadinanza manifestazioni come queste".

Banner

In conferenza anche i rappresentanti della Camera di Commercio di Catanzaro, da sempre partner del Festival d'Autunno, con il Presidente Daniele Rossi: "L'economia catanzarese può partire proprio dalla cultura e da questo tipo di eventi", fino a Bruno Calvetta, segretario generale della CCIAA: "Secondo me questo evento rappresenta il risveglio dell'economia e, in particolare come Camera di Commercio, abbiamo il compito di promuovere arte, cultura e spettacolo".

Infine l'intervento dell'assessore al Turismo e allo Spettacolo del Comune di Catanzaro, Alessandra Lobello: "E' stato un grande settembre per la città di Catanzaro e vedere tanti eventi organizzati in maniera del tutto gratuita nel centro storico ha reso ancora più popolare il Festival e l'amministrazione comunale ha deciso di storicizzare questo evento".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner