Chiusa da tre anni la SS 283 delle Terme, il circolo del Pd di Fagnano Castello: "Ritardo non tollerabile"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Chiusa da tre anni la SS 283 delle Terme, il circolo del Pd di Fagnano Castello: "Ritardo non tollerabile"

  12 maggio 2024 16:10

Il Circolo del Partito Democratico di Fagnano Castello alza la voce, scrivendo una lettera ad ANAS, l'ente nazionale delle strade, per denunciare una situazione non più tollerabile che mortifica l'intera regione: la chiusura protratta per quattro lunghi anni della SS 283, la superstrada delle terme nel comune di Fagnano Castello (CS).

Era l'agosto del 2021 quando ha preso il via una battaglia senza quartiere, sostenuta dall'onorevole Carlo Guccione, per dare il via ai lavori di ripristino del viadotto Valle Leto nel comune di Fagnano. La richiesta era chiara: immediata azione da parte di ANAS per avviare il progetto e assegnare direttamente i lavori. Finalmente, dopo mesi di pressioni, a ottobre del 2021, i lavori hanno avuto inizio.

Banner

Ma ora, ci troviamo di fronte alla realtà: poche settimane alla stagione estiva e la Superstrada delle Terme, per il quarto anno consecutivo, è ancora chiusa. Il traffico veicolare, deviato su una strada alternativa, non può che essere definito un calvario quotidiano. E mentre le auto e i camion si accalcano su questo percorso secondario, il vasto comprensorio della zona soffre.

Banner

Se entro la fine di maggio ANAS e il Ministero dei Trasporti non forniranno certezze sui tempi di riapertura, il Circolo del PD di Fagnano Castello promette azioni concrete. Una protesta incessante e una mobilitazione senza precedenti insieme a tutte le istituzioni e i cittadini del territorio, pronti a scendere in campo per difendere il futuro di questa parte vitale della Calabria settentrionale.

Banner

"Non è ammissibile che per 170 metri di viadotto e quattro pilastri occorrano 4 anni di lavoro." - affermano i membri del Circolo del Pd di Fagnano Castello. Mentre a Genova, dopo il crollo del Ponte Morandi, è stato ricostruito in meno di un anno, qui si cerca di combattere una battaglia che sembra non avere fine. La frustrazione è palpabile, perché questa comunità non vuole essere trattata come cittadini di serie B.

Il PD di Fagnano Castello non vuole più essere vittima di politiche di facciata. Non sono interessati alle passerelle o alle promesse vuote. Ciò che vogliono è azione, soluzioni concrete per un problema che non può più essere ignorato.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner