Chiusura Pronto Soccorso Corigliano, Sapia (L'Alternativa C'è): "Inammissibile che resti chiuso per sette giorni"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Chiusura Pronto Soccorso Corigliano, Sapia (L'Alternativa C'è): "Inammissibile che resti chiuso per sette giorni"
Francesco Sapia

Lo afferma, in una nota, il deputato di L'Alternativa C'è Francesco Sapia, che alla Camera siede in commissione Sanità. "La gestione di questa chiusura presenta aspetti dubbi", dichiara Sapia.

  31 agosto 2021 12:37

"Il Pronto soccorso dell'ospedale di Corigliano deve riaprire al più presto. Non è ammissibile che lo si tenga chiuso per una settimana, perché tanto servirebbe, da quanto ho appreso da fonti ufficiali, per processare i tamponi eseguiti alle persone entrate in contatto con sanitari dello stesso Pronto soccorso, risultati positivi a Covid". 

Lo afferma, in una nota, il deputato di L'Alternativa C'è Francesco Sapia, che alla Camera siede in commissione Sanità. "La gestione di questa chiusura — prosegue il parlamentare di L'Alternativa C'è — presenta aspetti dubbi, dato che non ne era stato informato il direttore sanitario aziendale, Martino Rizzo. Qui bisogna bilanciare le esigenze di tutela della salute, vista la pericolosità del Covid, con la necessità di non interrompere un servizio pubblico essenziale. Mi appello, quindi, al commissario dell'Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina, perché, con la sua indubbia solerzia, intervenga al fine di accelerare i tempi di riapertura del Pronto soccorso di Corigliano". 

Banner

"La salute dei cittadini — conclude Sapia — va tutelata sempre e senza indugi. Come deputato, sto già lavorando ad emendamenti per l'assunzione di nuovo personale e ho già chiesto al governo la sospensione immediata dei vincoli assunzioni del Piano di rientro, che con la pandemia in atto non hanno alcuna ragione di esistere".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner