Comunali, Donato: "Fiorita voleva allargare il campo a destra ma ha fallito. Pronto a fare i nomi da chi è andato"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali, Donato: "Fiorita voleva allargare il campo a destra ma ha fallito. Pronto a fare i nomi da chi è andato"
Professore Valerio Donato

Attacchi a Fiorita e Casalinuovo dopo la diatriba di ieri nel corso di un evento nel quartiere Lido. "Io ho detto che per me possono andare bene tutti i partiti purché sottoscrivano il programma e purché mi facciano fare una giunta di valore tecnico"

  02 aprile 2022 14:27

Non si placano gli animi della campagna elettorale in vista delle prossime Comunali. Ieri è stata una giornata campale nello scontro fra lo schieramento di Valerio Donato e quello di Nicola Fiorita. Su alcuni argomenti, il prof dell'Umg è tornato oggi nel corso di un evento pubblico nel quartiere Lido a Catanzaro. Sostanzialmente Donato si difende sostenendo che Fiorita ha tentato di allargare la sua coalizione a destra, ma non ci è riuscito. Inoltre, ha spiegato che la sua proposta civica è aperta a tutti i partiti a patto di sottoscrivere il programmare e di consentirgli di formare una giunta di 'valore tecnico'. 

"Fiorita mi imputa varie cose. Che sono un candidato civico poi mi chiama cinico ma vi dirò perché lui è peggio di me. Civico, perché sono partito indipendentemente dagli schieramenti, cioè senza i partiti. Ma lui che ha fatto l'ultima volta? Alle passate Comunali non era un candidato civico che è andato da solo e contro il Pd? Non è vero che al ballottaggio non ha partecipato con il voto al Pd e ha fatto governare per altri cinque anni Abramo? E non era un sostegno indiretto ad Abramo? E non è corresponsabile della gestione fallimentare di Abramo?", ha dichiarato Donato. 

Banner

"Poi - ha aggiunto Donato- che io avrei fatto inciuci con pezzi del centrodestra. Fatto storico, lo ha dichiarato perfino Polimeni (leggi qui) sulla stampa e ho notizie di tanti altri accadimenti. Dovrebbe dire con l'onestà e correttezza con la quale io ho affrontato la proposta politica, se quel campo largo che gli ha ordinato Boccia vuole allargarsi fino al centrodestra. Dovrebbe dirlo, soprattutto a Casalinuovo. Rimarrebbe smarrito l'eroe dei due mondi. Forse Casalinuovo dovrebbe dichiarare perché è uscito dal Pd, magari scopriremmo degli elementi in comune fra la mia uscita e la sua. Lui è uscito per deficit di democraticità disse allora. E forse dovrebbe dire perché dopo aver vinto le elezioni con Olivo non ha deciso di dare una mano fino in fondo ed è andato via. Per fare un po' di chiarezza". 

Banner

"Fiorita - ha proseguito il prof dell'Umg- è andato da tutti i maggiorenti del centrodestra ma non ha sottoposto una proposta politica. Non ha dato dei contenuti, non ha detto questa è la mia idea di città, vi piace? L'unico criterio che ordinariamente assume politicamente Nicola Fiorita è: vi piace Nicola Fiorita? Sostenetemi e vinciamo. Lo ha detto a tutti. Persino a qualcuno che lui riteneva imbarazzante: sai che fai però presentati dopo che aderiscono tutti gli altri. Per onestà intellettuale nei confronti di chi lo segue e a quelli di Cambiavento a cui diceva mai con il Pd dovrebbe dire che lui ha tentato di allargare il campo a destra e tutti gli hanno detto di no. Perché non aveva una proposta politica. Allora forse è una proposta cinica anche la sua, ma a differenza della mia la sua è fallimentare e la mia no. Che ci posso fare se la mia proposta passa e la sua non passa? Avverto - ha concluso Donato-, nel caso in cui dovesse dire ancora che queste mie affermazioni sono strumentali per difendermi dai suoi attacchi gli faccio un elenco di tutti coloro da cui è andato. Per dato storico. E' arrivata la fine delle ipocrisie e delle bugie. Chi vuole fare una proposta la deve fare con schiettezza e trasparenza. Io ho detto che per me possono andare bene tutti i partiti purché sottoscrivano il programma e purché mi facciano fare una giunta di valore tecnico".  (g.r.)

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner