Consiglio comunale di Catanzaro. Tensioni e (mal)sopportazione in Aula

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Consiglio comunale di Catanzaro. Tensioni e (mal)sopportazione in Aula

  24 giugno 2021 16:11

L'atmosfera era tesissima. C'era il rischio di una bella insolazione nel Consiglio comunale di Catanzaro, tantissime le crepe all'interno della maggioranza di centrodestra prima dell'appuntamento di oggi in Aula. Nessuno ci è rimasto secco, anche se qualche bruciatura c'è stata. La polemica più recente riguardava la spaccatura nella Giunta comunale sulla decisione del Comune di costituirsi parte civile nell'ambito dell'inchiesta 'Gettonopoli' (peraltro oggi è arrivato il rinvio per l'astensione degli avvocati leggi qui). Dopo i malumori delle ultime ore, il sindaco Sergio Abramo ha dichiarato di aver contattato gli assessori azzurri assenti, ma ha comunque assicurato che avrebbero votato favorevolmente perché così era stato deciso due mesi prima, secondo le linee di indirizzo condivise. Peraltro non si dovrà attendere chissà quanto tempo. Infatti, nei prossimi giorni è prevista una nuova costituzione come parte civile del Comune, questa volta nell'ambito dell'inchiesta Basso Profilo

LA DISPUTA SULLA LEGITTIMITA' DELLA SEDUTA- Se la politica non è stata la protagonista assoluta dell'adunata a Palazzo di Vetro, c'è stato spazio per qualche tecnicismo. Il consigliere Jonny Corsi ha posto la questione della legittimità della seduta a causa della mancata surroga dei consiglieri dimissionari, da ultimo Rosario Lostumbo (adesso in Giunta con la delega alle Politiche sociali) e prima ancora Filippo Mancuso. Il presidente del Consiglio Marco Polimeni ha ribattuto che, stando ai termini del regolamento, ha dieci giorni di tempo dalla notifica delle dimissioni e che queste sarebbero arrivate comunque dopo la fissazione della seduta di oggi. Il segretario generale Vincenzina Sica attesterà la validità della seduta. L'impressione è che i blocchi in cui è suddivisa la maggioranza, pur facendo fatica a sopportarsi abbiano preferito rinviare un'eventuale resa dei conti. Non fosse altro che adesso inizierà una partita delicata come quella della compilazione delle liste in vista delle regionali. 

Banner

LE DELIBERE APPROVATE- Il sindaco Sergio Abramo ha illustrato la pratica relativa all’adesione al Consorzio Ato rifiuti di Catanzaro – Costituzione Consorzio Comunità d’ambito territoriale ottimale per la gestione del servizio rifiuti. La delibera è passata con 17 sì Via libera a maggioranza anche alla modifica del regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti Tari (15 sì) e al riconoscimento (17 sì) delle riduzioni delle tariffe Tari alle utenze non domestiche per l’emergenza Covid (differimento termine di pagamento prima rata con scadenza 31 maggio 2021 per le utenze non domestiche costrette a sospendere la propria attività o esercitarla in forma ridotta anche a seguito di provvedimenti nazionali e regionali).   L’assessore Rosario Lostumbo ha relazionato sul regolamento per il rilascio del contrassegno per persone con disabilità e per l’assegnazione a titolo gratuito di stalli di sosta riservati a persone titolari di contrassegno di parcheggio per disabili. Prima del voto sono intervenuti i consiglieri Costa e Talarico. Quest'ultimo ha richiamato l'attenzione sulla necessità di mettere mano alla questione 'polizia municipale'. Il regolamento è stato approvato, emendato, con 16 voti favorevoli.  Successivamente l’aula ha approvato tutte le altre delibere riguardanti debiti fuori bilancio a parte quella ritirata. 

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner