Consolidal premiata al "Festival del sociale" per l'impegno verso le famiglie durante la pandemia: targa al segretario nazionale Bulotta

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Consolidal premiata al "Festival del sociale" per l'impegno verso le famiglie durante la pandemia: targa al segretario nazionale Bulotta
La delegazione Consolidal con il segretario nazionale Luigi Bulotta
  17 settembre 2021 14:00

La Consolidal ETS, Associazione nazionale di promozione sociale, con sede in Catanzaro, è stata premiata nel corso del "Festival del sociale" tenutosi a Cassano allo Ionio (CS), per l’attività svolta da alcune Sezioni durante la fase critica della pandemia.

Il Festival del Sociale, organizzato dalla Life Comunication, giunto alla undicesima edizione, rappresenta, ormai, un importante evento annuale fortemente coinvolgente e partecipato in cui tutte le realtà che operano nel sociale (persone diversamente abili, famiglie, associazioni di volontariato, enti e istituti che si occupano del sociale, ecc.)  “fanno festa” insieme alla popolazione del territorio in cui si svolge ed ha come obiettivo primario la dimostrazione che le persone appartenenti alla cosiddetta “area del disagio” costituiscono in realtà una risorsa notevole per l’intera comunità civile.

Banner

Un evento pertanto, di grande spessore culturale e anche ludico, ma soprattutto un momento conoscitivo, e quindi di condivisione e riflessione, con tutte le realtà che sul territorio operano per il sociale.

Banner

La  targa premio assegnata alla Consolidal è stata ritirata dal Segretario nazionale Luigi Bulotta, che ha ringraziato la Life Communication sia a nome personale ma anche del presidente nazionale Rosario Chiriano, di tutto il consiglio direttivo, dei presidenti delle varie sezioni comunali  e regionali, per avere individuato l’Associazione come destinataria di uno dei premi del festival e ringrazio.

Banner

Tra il pubblico sono stati presenti Robalba Ditolla, presidente della sezione regionale della Basilicata, e Francesco Tamburrino, presidente della Sezione di Oppido Lucano, nonché alcuni soci.

Consolidal è una associazione nazionale di promozione sociale che ispira la sua attività alla dottrina sociale della Chiesa ed alla concezione cristiana della vita e dell’uomo. Ha sezioni attive oltre che in Calabria, in Basilicata, in Campania, a Roma e Assisi e una anche in Romania. 

““Questo riconoscimento attribuito alla Consolidal ha affermato Bulotta - ci riempie sicuramente di gioia perché da merito al lavoro svolto e ritengo sia ancor più rilevante proprio perché attribuito nell’ambito di questo Festival che per me ha una grande valenza e un grande significato in quanto attraverso questo Festival, ripreso da Tele padre Pio, si mette in risalto il mondo del sociale, il mondo dell’associazionismo, del volontariato che pur svolgendo un ruolo rilevante è poco conosciuto e poco apprezzato anche dalle stesse istituzioni; è un mondo che lavora in silenzio, senza perseguire interessi e logiche personale, ma che svolge attività preziose e insostituibili nei confronti dei soggetti fragili, nei confronti di chi ha bisogno, nei confronti di quel prossimo di cui sono piene le pagine del Vangelo. Sicuramente questo Festival, allietato da questi momenti musicali e canori, rappresenta e può rappresentare un importante mezzo e veicolo per far conoscere e valorizzare il ruolo del sociale sempre presente sempre a servizio degli altri come lo è stato durante i periodi critici della pandemia e lo è ancora. Grazie all’impegno e la dedizione profusa da diversi nostri soci durante la pandemia la Sezione di Roma,  presieduta dalla sociologa e psicologa Serenella Pesarin, è stato attivato un servizio telefonico, curato da professionisti esperti, per dare sostegno psicologico a tutti coloro che, stando chiusi in casa, si trovano in stato di stress, depressivo, ansioso o avevano bisogno di  consigli per superare criticità determinate dalla situazione di emergenza e dal protrarsi della pandemia".

La Sezione di Oppido Lucano, presieduta dal pedagogista Francesco Tamburrino, ha attivato un servizio on line denominato Il momento della fiaba e del laboratorio, per tenerli impegnati, alleviando la condizione di isolamento.

La Sezione di Tiriolo, presieduta da Angelo Colacino, ha realizzato un servizio a favore degli anziani soli per fare la spesa e piccole commissioni ed è stata vicino agli anziani di una locale casa di riposo anche fornendo mascherine.

"Dobbiamo dare atto del ruolo importante – ha concluso Bulotta - che la Regione sta svolgendo da un anno a questa parte, finalmente si è dotata di un Piano sociale, strumento fondamentale delle politiche sociali regionali del quale la Calabria ne era priva; sono stati avviati bandi utilizzando risorse ferme da anni per dare sostegno ad attività ed iniziative ed è evidente il cambio di rotta che c’è stato. E su questa strada dobbiamo proseguire perché c’è tanto da fare, soprattutto per uscire dalla crisi devastante determinata dalla pandemia. E’ importante che si creino sinergie tra istituzioni e associazioni per lavorare assieme con il comune obiettivo di porre al centro dell’attenzione l’uomo, la dimensione umana, con tutti i suoi bisogni, le sue fragilità, il suo valore, alla luce del Comandamento “Ama il prossimo tuo come te stesso”, che rappresenta un precetto fondamentale per ogni cristiano”.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner