Conurbazione Cosenza-Rende, Pichierri: "Indispensabile non perdere altro tempo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Conurbazione Cosenza-Rende, Pichierri: "Indispensabile non perdere altro tempo"
Franco Pichierri
  19 gennaio 2022 13:10

"Condivido appieno la proposta dell’On.le Simona Loizzo (Capogruppo della ‘Lega’ in Consiglio regionale) tesa a promuovere in tempi brevi il referendum per l’istituzione della Città Unica Cosenza-Rende. La conurbazione delle due città, tra l’altro, è stata già richiamata nel programma amministrativo riferito alla mia candidatura a Sindaco della città capoluogo.

Non si può, infatti, perdere ulteriore tempo se non si vuole cancellare la storia ed il ruolo istituzionale che i due centri hanno da sempre rappresentato nella provincia cosentina e nella regione Calabria".

Banner

Così, in una nota, Franco Pichierri, Componente della Direzione Nazionale di ‘Noi con l’Italia’.

Banner

"Oltretutto, -aggiunge- la fusione fra i due Comuni darebbe un impulso straordinario per la crescita complessiva dei due territori che, di fatto, diventerebbe un unico presidio urbano in grado di offrire servizi più gestibili ed efficienti. E’ indispensabile, tuttavia, realizzare un’unica rete di trasporti attraverso un piano che razionalizzi domanda ed offerta.

Banner

Un piano dei trasporti che consenta, inoltre, ai cittadini di ricorrere al mezzo proprio solo in caso di spostamenti al di fuori del perimetro urbano.

E’ indispensabile, altresì, che la stessa Comunità non sia divisa da una programmazione ambientale campanilistica che rischierebbe di realizzare una politica ed un risultato asfittico e scoordinato (Parchi, Trasporti, Fonti energetiche, ecc…).

Orbene, tante altre sarebbero le ragioni a difesa dell’indispensabile “fusione” di Cosenza e Rende, ragioni che necessitano, in ogni caso, di essere rappresentate ed affrontate nei presidi istituzionali, al fine di avviare, immediatamente, le procedure per la celebrazione del richiamato referendum popolare, senza più indulgere, così come richiesto dall’On.le Simona Loizzo".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner