Corigliano Rossano. Pesca a strascico, FNA e UDICON ringraziano la Capitaneria: "Sinergia con istituzioni per difendere l'ambiente"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corigliano Rossano. Pesca a strascico, FNA e UDICON ringraziano la Capitaneria: "Sinergia con istituzioni per difendere l'ambiente"
La Capitaneria di Porto di Corigliano Rossano

Domani (martedì 31 agosto) si terrà un incontro ad hoc per confrontarsi sul fenomeno registrato sul tratto di costa prospiciente il lido Sant’Angelo, sul Lungomare dell’area di Rossano. Mario Smurra e Ferruccio Colamaria: "Ampia disponibilità al dialogo"

  30 agosto 2021 19:05

Pesca a strascico, "non possiamo che apprezzare l’immediato riscontro e la puntuale attenzione da parte della Capitaneria di Porto di Corigliano–Rossano rispetto alla segnalazione di cui nei giorni scorsi ci siamo fatti portavoce. Come garantito, si continuerà alacremente nelle attività di monitoraggio diuturne volte a contrastare le condotte illecite che provocano il depauperamento della risorsa ittica ed arrecano un incalcolabile danno all'ecosistema marino".

È quanto fanno sapere Mario Smurra, vice segretario nazionale della Federazione Nazionale Agricoltori (FNA) e Ferruccio Colamaria, presidente provinciale UDICON (Unione per la Difesa dei Consumatori) ringraziando il Comandante della Capitaneria di Porto di Corigliano, Capitano di Fregata Francesco Cillo ed il suo equipaggio per la disponibilità dimostrata.

Banner

Domani (martedì 31 agosto) si terrà un incontro ad hoc per confrontarsi sul fenomeno registrato sul tratto di costa prospiciente il lido Sant’Angelo, sul Lungomare dell’area di Rossano.

Banner

"Diamo atto agli uomini della Guardia Costiera – aggiungono - dell’incessante lavoro portato avanti quest’estate, per garantire la sicurezza in mare ed un servizio continuo, sicuro e presente al cittadino, attraverso l’attività di controllo e repressione di comportamenti pericolosi per l’incolumità dei bagnanti come l’utilizzo di moto d’acqua e acquascooter a pochi passi dalla riva. L’attività ha riguardato anche il contrasto di pratiche illegali dannose per le risorse ittiche ed ambientali. Confidiamo nell’azione della Guardia Costiera che – concludono Smurra e Colamaria – sapranno assicurare, come sempre, l'attività di contrasto al fenomeno della pesca illegale e di tutela dell'ambiente marino, considerate le ottime premesse ed i notevoli risultati raggiunti". 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner