Corigliano-Rossano, Stasi: "Sulle opere strategiche serve chiarezza e condivisione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corigliano-Rossano, Stasi: "Sulle opere strategiche serve chiarezza e condivisione"

Il primo cittadino, Flavio Stasi, sul tema delle infrastrutture: "Nei prossimi giorni chiederemo a RFI di collegare la città all’alta velocità secondo il progetto già prodotto e disponibile negli uffici della Regione Calabria".

  19 maggio 2021 19:58

"Apprezzo lo spirito con il quale il senatore Abate approccia e segue tenacemente alcune vertenze, un servizio utile per il territorio e per città di Corigliano-Rossano. Devo dissentire, tuttavia, dal punto di vista espresso rispetto alla condotta dell'Amministrazione Comunale nell'ambito della vicenda legata al tratto funzionale della Statale 106 "Sibari-Coserie". Intanto non era passato un mese dall'insediamento dell'amministrazione Comunale ed avevamo già convocato un incontro con Anas proprio per iniziare a parlare di una Statale 106 a 4 corsie fino a Corigliano-Rossano: se oggi ci troviamo ad affrontare pubblicamente la questione, a prescindere dal merito, è anche grazie al costante interesse dell'esecutivo comunale".

Così il sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, che in una nota continua: 

Banner

"Corigliano-Rossano ha bisogno di una infrastruttura viaria dignitosa, quindi almeno di categoria B, che la colleghi al resto del mondo, così come ha bisogno di essere collegata alla linea ferrata elettrificata e così come deve veder rilanciato il porto di Schiavonea in chiave crocieristica e commerciale, oltre che ittica".

Banner

"Ma proprio per la strategicità ed importanza di quest'opera, non si può liquidare con delle slide in videoconferenza e senza analizzarne vantaggi e svantaggi con la città. - dice ancora Stasi - I percorsi di partecipazione in questi due anni, cari all'amministrazione che rappresento, sono stati già sacrificati sull'altare delle norme di distanziamento sociale su molti argomenti, a partire dal Bilancio sul quale ci auguriamo - dall'anno prossimo - si possa invece aprire una discussione con la città".

Banner

"Un tema come il nuovo percorso per la Statale 106 non si può liquidare come se fosse una banale pratica amministrativa, non fosse altro per rispetto delle Amministrazioni precedenti che hanno già discusso e approvato un altro percorso. Certo, - aggiunge il Sindaco- in queste settimane ho letto anche prese di posizioni superficiali o palesemente strumentali rispetto alla bozza di nuovo tratto illustrato nella Sala del Consiglio Comunale un mese fa, raccontando alla comunità la solita litania secondo la quale qualsiasi proposta deve nascondere una fregatura, oppure raccontando la barzelletta di ipotesi di percorso che devastano il territorio ed altri che invece lo accarezzano come una piuma".

"Bisogna partire da due presupposti: -dice ancora- 1, Non esistono strade ad impatto zero; 2, Di infrastrutture moderne il nostro territorio ha un ineludibile bisogno. Per questa ragione ritengo opportuno ringraziare, come ho fatto il 14 aprile scorso, quei componenti del Governo Nazionale e dell'Anas che stanno dimostrando interesse verso la necessaria ed improrogabile infrastrutturazione del nostro territorio e della Città".

"In questa fase, quindi, il compito dell'amministrazione Comunale è quello di verificare la coerenza della proposta con le esigenze del territorio, condividere e ponderare con equilibrio i vantaggi e gli svantaggi della proposta, a partire dalle forze rappresentate in Consiglio Comunale, sperando di avere al più presto documentazione dettagliata e definita che consenta di poter operare, con consapevolezza, le scelte migliori per la comunità producendo, se necessario, anche ulteriori proposte. Ovviamente tutto questo nei tempi ristretti che sono richiesti nella importante congiuntura attuale. - conclude il primo cittadino -  Il tema delle infrastrutture è così caro all''Amministrazione che, nei prossimi giorni, chiederemo formalmente anche a RFI di collegare la città all'alta velocità secondo il progetto già prodotto e disponibile negli uffici della Regione Calabria

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner