Coronavirus. Il comune di Bisignano si appresta a essere dichiarato zona rossa

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. Il comune di Bisignano si appresta a essere dichiarato zona rossa

Nelle prossime ore il presidente della Giunta regionale, Nino Spirlì, dovrebbe firmare l'ordinanza.

  17 marzo 2021 11:58

Il comune di Bisignano si appresta a essere dichiarato zona rossa.

Nelle prossime ore il presidente della Giunta regionale, Nino Spirlì, dovrebbe firmare la relativa ordinanza. La notizia dell'imminente dichiarazione di zona rossa è stata pubblicata sulla pagina facebook ufficiale del Comune di Bisignano.

Banner

"Le comunicazioni ufficiali che ci sono pervenute oggi dagli uffici dell'Asp - è scritto nella nota pubblicata sulla pagina del Comune - riguardano altre 12 positività al covid, e altre 16 quarantene di isolamento domiciliare per contatto con positivo. Il che porta a 112 il numero complessivo dei soggetti positivi sul nostro territorio e a 308 il numero totale dei soggetti sottoposti a misure di isolamento domiciliare. Relativamente a questo rapido aumento dei contagi da covid-19 che si è verificato nelle ultime settimane nel territorio di Bisignano, il sindaco e gli amministratori comunali informano la cittadinanza che, a seguito delle comunicazioni intercorse in questi giorni con la Prefettura, la Responsabile dell'Unità di crisi regionale per l'emergenza Covid e il presidente della Regione Calabria, quest'ultimo ha appena informato il sindaco, Francesco Lo Giudice, che sta per essere emanata dalla Regione apposita ordinanza contenente misure previste per la cosiddetta 'zona rossa', al fine di evitare un'ulteriore espansione dei contagi sul territorio di Bisignano". "Si confida pertanto - riporta ancora il testo - nella collaborazione di tutti, affinché tali nuove imminenti restrizioni possano determinare un più ossequioso rispetto delle regole anti contagio e un conseguente sensibile calo del livello epidemiologico. La situazione resta comunque sotto stretta osservazione delle autorità locali, alle quali ci si invita a rivolgere per ogni eventuali necessità in merito". 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner