Cosenza, l'ex segretario generale dovrà restituire alla Camera di commercio 110mila euro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cosenza, l'ex segretario generale dovrà restituire alla Camera di commercio 110mila euro

La Corte d’Appello dà ragione all’ente camerale nella battaglia legale contro l’ex manager Donatella Romeo

  18 maggio 2022 11:39

Dovrà restituire 110.000 euro alla Camera di commercio di Cosenza a titolo di indennità di posizione per l’anno 2014,  l’ex dirigente, Donatella Romeo.

Così ha deciso la Corte d'appello di Catanzaro, presieduta da Barbara Fatale  (Rosario Murgida Consigliere relatore, Giuseppina Bonofiglio Consigliere) nei confronti dell'ex segretario generale dell'Ente camerale.  

Banner

La dirigente lavorava all’ente prima dell’insediamento del presidente Klaus Algieri e della nuova giunta. Nel 2015 la  giunta decise di cessare gli effetti del contratto di segretario generale con Romeo.  Da qui, la battaglia giudiziaria dell’ex dirigente al Tribunale di Cosenza e successivamente a quello di Crotone che ha  dichiarato la propria incompetenza territoriale.

Banner

Al centro dei fatti la retribuzione di posizione erogata dalla Camera nel 2014: per il management in carica è stata corrisposta "indebitamente". Perché "quantificata in misura eccedente i limiti desumibili dal contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto"; poi perché "erogata attingendo le relative somme dal bilancio della Camera di commercio e non dall’apposito fondo per il trattamento accessorio della dirigenza".  

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner