Cosenza, ok del Viminale al progetto "Scuole sicure" del Comune

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cosenza, ok del Viminale al progetto "Scuole sicure" del Comune
Occhiuto alla Corte dei Conti
  31 luglio 2019 15:58

Il Ministero degli Interni ha approvato il progetto “Scuole sicure” redatto dal settore Educazione del Comune di Cosenza, indirizzato alla prevenzione e al contrasto verso lo spaccio di stupefacenti. Un grande risultato per l’Amministrazione comunale che ha elaborato proprio un piano di interventi in cui rientrano l’installazione delle videocamere di sorveglianza in diversi istituti scolastici cittadini e un sistema di vigilanza attivo, dedicato esclusivamente a prevenire azioni di cessione di stupefacenti dinanzi gli istituti scolastici.

Agenti della Polizia municipale saranno impegnati quotidianamente davanti le scuole ritenute più a rischio, incluse sia quelle di primo grado che gli istituti superiori (di pertinenza della Provincia ) con il compito specifico di tutelare gli studenti e di intervenire prontamente in caso di episodi di spaccio.

Banner

“Ringrazio il ministro Salvini per l’attenzione dedicata alla città di Cosenza – dichiara il sindaco Mario Occhiuto – premiando così il lavoro svolto dal nostro Comune e dal dirigente Mario Campanella nel settore guidato dall’assessore Matilde Spadafora Lanzino. Un impegno teso a coniugare il potenziamento della strumentazione tecnologica con la sorveglianza attiva nell’area delle scuole. È stato riconosciuto dal Ministero – aggiunge il primo cittadino - il nostro sforzo di recepire le indicazioni contenute nell’apposita circolare, sulla base del principio della sicurezza a 360 gradi. Questo progetto renderà più sicure le nostre scuole – prosegue ancora Mario Occhiuto - e si coniugherà ad ulteriori altre azioni, previste nel bilancio ordinario dell’Amministrazione comunale, tese a dare un supporto psicologico alle famiglie dei nostri adolescenti nella consapevolezza che su questo terreno sia assolutamente necessario non distogliere mai lo sguardo”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner