Cosenza, per gli 800 anni del Duomo una mostra storica all'Archivio di Stato

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cosenza, per gli 800 anni del Duomo una mostra storica all'Archivio di Stato

  05 luglio 2022 12:11

Nel pomeriggio di giovedì 7 luglio, alle ore 18, nella sala convegni dell’Archivio di Stato di Cosenza, alla presenza di S.E.  Francescantonio Nolè, Arcivescovo metropolita di Cosenza e Bisignano e di Don Luca Perri, Rettore della Cattedrale, il Direttore Antonio Orsino inaugura la mostra documentaria “Il Duomo di Cosenza, scrigno di storia e di identità” inserita nelle attività per le celebrazioni degli ottocento anni del Duomo di Cosenza.

Ottocento anni, un tempo davvero lungo in cui è racchiusa gran parte della storia della comunità dove il Duomo riveste un ruolo centrale e attivo. Ricostruirne la storia, ampliare la conoscenza ed accrescere la consapevolezza dell’importanza del patrimonio culturale è l’obiettivo della mostra che per i numerosi documenti esposti, offre spunti multidisciplinari di studio e di approfondimento.

Banner

I documenti raccontano la storia della Cattedrale, dagliArcivescovi profondamente legati alla storia del Duomo e di Cosenza, quali Taddeo Gaddi, Giovan Battista Costanzo, Michele Maria Capece Galeota alle trasformazioni architettoniche, spesso dovute a calamità naturali, dal sec. XVI fino alla prima metà del 1900; dagli arricchimenti artistici, quali la Stauroteca, al culto della Madonna del Pilerio, patrona della città, documentato nelle fonti sin dal finire del XVI secolo; dall’attività delle confraternite alle grandi cerimonie. E, soprattutto, i documenti raccontano la piccola storia, quella quotidiana fatta anche di lasciti e censi, di battesimi e di cresime.

Banner

Il percorso espositivo è dunque un viaggio nella storia della Chiesa Metropolitana di Cosenza intitolata a S. Maria Assunta, simbolo di una rilevanza non solo visiva ma identitaria della città.

Banner

La mostra documentaria sarà visitabile fino al 31.08.2022 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner